Toyota Corolla: l’icona della casa nipponica diventa “Hybrid”

Toyota Corolla

Addio Auris, ritorna Toyota Corolla, un vecchio nome ma questa l’auto cambia completamente. È lunga 4.37m, larga 1.79m, alta 1.43m e con un passo di 2.64m. Il design è tipicamente giapponese e sviluppa al frontale due gruppi ottici assottigliati dallo stile molto piacevole e innovativo (dotati di tecnologia full led), a occupare gran parte del frontale è poi la calandra composta da un’enorme presa d’aria a forma di “bocca” con griglia tramata. La parte alta vede un cofano ribassato e pulito da nervature e powerdome.

Il taglio laterale è anch’esso razionale e sviluppa una linea ascendente che si inarca in corrispondenza delle ruote posteriori. Anche il tettuccio e il montante color nero aiutano a slanciare la vettura e a donarle un carattere particolarmente sportivo.

Al posteriore troviamo due gruppi ottici dotati di tecnologia a led sempre a sviluppo orizzontale e a forma assottigliata ma l’aspetto più particolare della coda sono le linee divergenti e convergenti sviluppate dai designer di casa Toyota che creano un effetto dinamico all’auto. In definitiva le linee complessive della vettura sono particolarmente affacciate al futuro facendo invecchiare in un batter d’occhio la concorrenza.

Toyota Corolla: interni

Tra lo spazio rubato dalla batteria e la scelta di determinate linee stilistiche lo spazio bagagliaio è di 360 litri, una discreta capienza superata però da molte delle concorrenti. Il vano è dotato di ganci e fondo in gomma lavabile ma purtroppo non è regolare, è leggermente infossato creando qualche “noia” nel carico di oggetti ingombranti e una volta abbattuti i sedili si crea anche uno scalino con il fondo del bagagliaio.

Entrando nell’abitacolo in particolare nella zona posteriore l’accessibilità è buona nonostante le linee sportive esterne. Sedendosi anche per i più alti lo spazio per la testa c’è anche se non troppo generoso, per i piedi nessun problema, a risentirne sono un po’ le gambe che tendono ad essere più rannicchiate. Sedendosi nel posto centrale il tunnel non disturba ed è presente un vano portaoggetti ma non le bocchette di aerazione ne le prese usb di ricarica per smartphone e quant’altro che sono presenti solo nell’allestimento Lounge. Infine dietro i sedili anteriori sono presenti delle tasche molto capienti dove collocare gli oggetti. I finestrini scendono del tutto.

Ottimi materiali e assemblaggio di livello

Salendo all’anteriore oltre ad un buon confort generale l’aspetto di maggior spicco è l’aumento di qualità generale grazie a materiali più curati come pelle, inserti in metallo nero lucido e plastiche di ottima fattura, i tutto con un assemblaggio ben fatto. Anche da elementi come i tappetini e i pannelli porta si può percepire un notevole salto di qualità poiché il feeling percepito è ottimo sia per l’estetica che per la resistenza stessa. Altro dettaglio è il piccolo vano a lato passeggero che si apre con un sistema ammortizzato.

Interni della Toyota Corolla
Interni della Toyota Corolla

Nel tunnel invece il poggiabraccio non è ampissimo e allo stesso modo il vano che nasconde non è molto capiente ma va comunque bene per la maggior parte dell’oggettistica quotidiana. Molto bene invece lo spazio collocato sotto la plancia per la ricarica wireless dello smartphone. Da migliorare poi è la collocazione della presa usb e aux che risultano fuori dalla portata del guidatore e difficili da trovare quando si fa buio poiché manca la  retroilluminazione.

Tecnologia da svecchiare anche se il suo dovere lo fa bene!

La tecnologia di bordo implementa un infotainment a sbalzo da 8 pollici con sistema touchscreen accompagnato da navigazione tramite tasti fisici. Il sistema si muove fluidamente però l’estetica non è molto accattivante e necessita di una “svecchiata”. Per collegare lo smartphone è disponibile l’app “mirror link”, non c’è traccia quindi di Android Auto e Apple Car Play.

Disponibile anche l’app MyT che consente di connettersi alla vettura e poter avere informazioni su dove si trovi il veicolo, di pianificare il prossimo viaggio direttamente dal proprio salotto di casa, di registrare e analizzare tutti i dati di guida e di ricevere promemoria sulla manutenzione da effettuare.

Toyota Corolla: guida e consumi

Passando alla guida si nota subito il comfort e l’avvolgimento dei sedili, ulteriore nota positiva è la visibilità a bordo estesa che diminuisce però nelle manovre di retromarcia a causa dei montanti abbastanza larghi ma per ovviare a questo problema c’è la telecamera posteriore. Le sospensioni sono morbide per assorbire buche e tombini ma non troppo “ballerine” consentendo di avere così un’auto compatta e agile. Per ciò che concerne i consumi in città si riescono a superare i 20km/l fino a toccare i 24-25km/l se il traffico è meno intenso. In extraurbano anche qui i 25km/l in autostrada invece si scende a 16km/l.

Spazio e comfort a bordo
Spazio e comfort a bordo

I sistemi di sicurezza

  • “cruise control adattivo full range di toyota safety sense” che consente di tenere una velocità costante senza usufruire del pedale dell’acceleratore mantenendo una distanza minima predefinita dal veicolo che lo precede .
  • “sistema pre-collisione” che consente di rilevare ciclisti e pedoni anche in notturna grazie ad una telecamera a tecnologia radar. Quando l’auto avverte una possibile collisione vengono emessi segnali acustici e visivi e se il guidatore non reagisce Corolla si ferma automaticamente.
  • “mantenimento attivo della corsia” che grazie ad un radar a onde millimetriche viene rilevata la segnaletica orizzontale di fronte al veicolo per valutare la sua posizione nella carreggiata. Se l’auto devia dalla corsia in modo intenzionale il sistema la riposiziona correttamente (questa funzione è disponibile solo su veicoli con trasmissione automatica).
  • “avviso di superamento corsia con controllo dello sterzo” che grazie ad una telecamera viene rilevata la segnaletica orizzontale di fronte al veicolo con segnali visivi e acustici.

Allestimenti, motorizzazioni e prezzi

L’allestimento d’ingresso si chiama Active, disponibile con: motore 1.8L, cerchi in lega da 16” e fari anteriori al LED.

L’ allestimento intermedio si chiama Style, disponibile con entrambe le motorizzazioni, i cerchi da 17”, i fari anteriori bi-LED esecuzione bi-tone standard sulla hatchback mentre sulla Touring Sports è standard la power back door con sensore piede.

L’alto di gamma è composto dall’allestimento Lounge, disponibile solo con motore 2.0 da 180 CV, che è caratterizzato da cerchi da 18”, fari anteriori multi-LED e sedili sportivi con inserti in pelle.

A completare la gamma la versione dedicata ai clienti flotte, la Business, costruita sull’allestimento Active ma arricchita da supporto lombare e navigatore.

Il prezzo di Corolla 2019 parte da 27.300 euro fino a superare i 34000 euro.

Video interessanti

  • Circuito Tazio Nuvolari: descrizione della pista e attività disponibili
  • Lamborghini Huracán EVO, evoluzione della specie
  • Adria International Raceway: caratteristiche della pista, cosa vedere e cosa fare
  • Autodromo di Modena: descrizione del circuito e cosa fare
  • Mini Challenge 2019: Mugello, 4a tappa  (19 - 21 Luglio)
  • Adria Karting Raceway: descrizione ed informazioni utili
  • BMW Serie 8 Coupé: la sportiva di lusso dell’Elica bavarese
  • Pista Azzurra di Jesolo: descrizione del kartodromo e informazioni utili
  • WSK Euro Series: l'ultima tappa a Adria dal 26 al 29 giugno
  • Consigli utili per la guida in pista
  • Riccardo Agostini: biografia e prossimi eventi
  • Campionato Italiano Gran Turismo: tappa a Imola dal 21 al 23 giugno
  • BMW M2 Competition, tutta un'altra grinta
  • Pista GoKart di Migliaro: descrizione e informazioni utili
  • Ferrari 458 Spider: un sogno a quattro ruote