Nuova Yaris 2020: il piccolo genio si prepara ancora una volta a rivoluzionare il mercato

Nuova Yaris 2020: il piccolo genio si prepara ancora una volta a rivoluzionare il mercato

Con l’arrivo del nuovo anno Toyota si prepara a rivoluzionare ancora una volta il segmento B grazie ad una nuova versione del proprio prodotto best seller. Si tratta della Yaris, denominata già in passato con il simpatico slogan di piccolo genio per la sua capacità di stupire nella gestione degli spazi e non solo.

Al di là dell’estetica completamente rinnovata, il punto di forza resta infatti l’elevato plusvalore dato all’acquirente tramite gli ultimi ritrovati della tecnologia e della sicurezza. Non a caso le novità sono davvero molte. Dalla nuova propulsione ibrida agli interni completamente ripensati. Dagli ultimi ritrovati hi-tech nell’assistenza alla guida fino alle finezze estetiche. Riguardo la Yaris 2020 c’è davvero moltissimo da dire.

Scopriamo insieme tutti i dettagli in merito a questa vettura partendo dalle dimensioni e dal design esterno.

Vista posteriore

Toyota Yaris 2020: dimensioni e aspetto esteriore

Partiamo non a caso dalle dimensioni, perché la nuova Yaris riesce in questo frangente a compiere un vero e proprio gioco di prestigio. Risulta infatti più piccola rispetto al modello precedente, ma al contempo più spaziosa all’interno. Il segreto è tutto nascosto nell’adozione di una nuova piattaforma, che consente un passo in avanti notevole negli spazi ma anche rispetto al peso complessivo della vettura.

La piattaforma prende il nome di TNGA-B e si associa ad una nuova motorizzazione ibrida, che scopriremo a breve. Ma veniamo innanzitutto alle dimensioni dell’auto, per tradurre il tutto in numeri. La Yaris 2020 è lunga 5 millimetri in meno della precedente, ovvero 3,94 metri. Cresce invece in larghezza, arrivando a 1,74 metri (ben 50 millimetri in più). Infine, l’anima maggiormente sportiva si denota fin da subito proprio nell’altezza da terra inferiore al precedente modello.

L’auto è infatti più bassa di 40 millimetri. Il passo è infine aumentato di altri 50 millimetri, a favore dell’abitabilità interna. Dal punto di vista degli esterni, colpisce la nuova anima sportiva della vettura (divenuta simile ad una piccola Toyota CHR). Lo stile dinamico si rileva a partire dal frontale, caratterizzato da una grande calandra e dal baule anteriore spiovente, Quest’ultimo è attraversato centralmente da due linee sportiveggianti, mentre i gruppi ottici a LED sono contraddistinti da uno sguardo felino.

A donare ulteriore grinta ci sono poi le parti laterali del paraurti anteriore, molto belle dal punto di vista estetico oltre che utili per l’aerodinamica complessiva. Anche dalla fiancata emerge la nuova impostazione sportiva, con le linee che tendono a chiudersi a cuneo. Il tetto bicolore contrasta con il colore della carrozzeria e termina posteriormente con uno spoiler integrato. Dietro la yaris si riconosce nella sua nuova impostazione trendy grazie al fascione nero, sotto il quale è posta la targa. Infine, i gruppi ottici Led ad uncino si integrano orizzontalmente, caratterizzando con personalità questo lato della vettura.

Vista laterale
Vista laterale

Il motore della Yaris 2020: entra in scena il nuovo ibrido

Tra i vari elementi protagonisti della nuova Yaris non vi sono solo i cambiamenti nella carrozzeria esterna. Un ruolo di primo piano va sicuramente dato ai nuovi propulsori, che consentono maggiore sportività regalando al contempo consumi più bassi. È il frutto della continua attività di ricerca e di affinamento compiuta dagli ingegneri e dai tecnici della casa automobilistica giapponese.

Sotto il cofano dell’auto troviamo infatti due motori a benzina tre cilindri, rispettivamente di 1.000 e 1.500 CM3, entrambi completamente rinnovati. Quest’ultimo offre anche una nuova tecnologia ibrida definita HDF (l’acronimo sta per Hybrid Dynamic Force). Si tratta di una versione ripensata in piccolo dei nuovi motori ibridi 2.0 e 2.5 già utilizzati sulle recenti versioni di Corolla e Rav4. Profondamente rinnovata è anche la tecnologia della batteria, passata agli ioni di litio dal precedente impiego del nickel.

Il cambio di passo ha portato ad una riduzione del peso e contemporaneamente ad un maggiore rendimento termico, con il risultato che il motore ora possiede il 15% in più di potenza e guadagna un ulteriore 20% in termini di consumi. Importante è anche il risultato ottenuto nell’’abbattimento delle emissioni di CO2. Tutti questi elementi potrebbero rilanciare ulteriormente la motorizzazione ibrida, già scelta in due casi su tre nella versione precedente della Yaris.

Nuova Yaris 2020: gli interni della vettura

Anche dal punto di vista degli interni ci troviamo di fronte ad un’auto completamente ripensata. Come già anticipato, il cambio di paradigma è dato dalla riduzione delle misure esterne e dall’aumento degli spazi interni. Ne emerge un nuovo abitacolo progettato per dare una sensazione di elevato standing tanto visiva quanto tattile, oltre che di ordine e comfort.

Interni della nuova Yaris 2020
Interni della nuova Yaris 2020

La plancia risulta lineare, con un numero di comandi fisici non troppo elevato ed a portata di mano. Al centro spicca il grande schermo touchscreen, vero e proprio fulcro di tutto l’equipaggiamento hi-tech della vettura. Nell’abitacolo sono inoltre migliorate le caratteristiche di abitabilità, a partire gli spazi per proseguire con i numerosi portaoggetti. Particolare attenzione è stata data anche all’esperienza di guida, al fine di limitare al massimo le distrazioni e gli altri elementi in grado di affaticare il conducente.

Non di meno sono gli equipaggiamenti, a partire da quelli di sicurezza presenti di serie. Si parte con la nuova versione del Toyota Safety Sense, che prevede il cruise control adattivo full-range (integrato con il sistema di stop & go) ed il sistema di mantenimento della vettura in corsia. Grazie ad elementi come questi l’auto è in grado di ottenere 5 stelle negli esami Ncap e nei sistemi di crash test di stampo europeo.

Tra le novità, l’introduzione dell’airbag centrale in grado di scongiurare l’impatto tra i due passeggeri anteriori in caso di incidente. Una dotazione che per la prima volta viene proposta all’interno di un’utilitaria. Anche questo sottolinea come l’estrema attenzione per la sicurezza si accompagna alla volontà di portare nel segmento B dotazioni tipiche delle auto di lusso.

Prezzo e considerazioni finali

Siamo ormai giunti al termine della nostra recensione riguardante la nuova Toyota Yaris 2020 ed è arrivato il momento di trarre le prime conclusioni. L’auto si rinnova completamente rispetto alla versione precedente, cambiando stile, dotazioni e tecnologia.

Per comprendere quale sarà il giudizio del mercato bisognerà attendere i primi mesi di vendite, anche se le premesse per una nuova stagione di successi ci sono tutte. Oltre a ciò, ai tradizionali ottimi listini applicati da Toyota per qualità e prezzo, si potranno aggiungere anche i nuovi incentivi statali pensati in particolar modo per le versioni ibride.

Video interessanti

  • Circuito Tazio Nuvolari: descrizione della pista e attività disponibili
  • BMW Serie 8 Coupé: la sportiva di lusso dell’Elica bavarese
  • Ferrari 458 Spider: un sogno a quattro ruote
  • Pista GoKart di Migliaro: descrizione e informazioni utili
  • Campionato Italiano Gran Turismo: tappa a Imola dal 21 al 23 giugno
  • Adria Karting Raceway: descrizione ed informazioni utili
  • Mini Challenge 2019: Mugello, 4a tappa  (19 - 21 Luglio)
  • Adria International Raceway: caratteristiche della pista, cosa vedere e cosa fare
  • WSK Euro Series: l'ultima tappa a Adria dal 26 al 29 giugno
  • Riccardo Agostini: biografia e prossimi eventi
  • Autodromo di Modena: descrizione del circuito e cosa fare
  • Consigli utili per la guida in pista
  • BMW M2 Competition, tutta un'altra grinta
  • Pista Azzurra di Jesolo: descrizione del kartodromo e informazioni utili
  • Lamborghini Huracán EVO, evoluzione della specie