Renault Koleos, lusso e spazio in tutta sicurezza

Renault Koleos

Più lunga di ben quindici centimetri rispetto alla versione precedente, la Renault Koleos è un SUV dalle dimensioni riviste e che, a un primo sguardo, paiono essere persino superiori ai 467 centimetri di lunghezza dichiarati. Non che appaia ingombrante, tutt’altro, si tratta di uno Sport Utility Vehicle dalle linee accattivanti e dalle movenze decisamente agili. Non troppo potente, però, ma decisamente sicuro, come dimostrano le cinque stelle su cinque ottenute ai crash test EuroNCAP effettuati nel 2017.

Renault Koleos: design e interni

Esternamente la Renault Koleos si presenta come una vettura imponente. Un SUV capace di coniugare la forza delle dimensioni alla modernità dei disegni, felicemente rivisti a partire dal 2015. Non a caso, la Koleos condivide la base che è anche della Espace e della Talisman. Il cofano è alto ma non banale, grazie all’inserimento di ampie nervature. Il frontale si presenta muscoloso e qui, come ormai consuetudine, spicca il grande logo Renault che si affaccia in mezzo alle belle bande cromate. I fari sono al LED così come le luci diurne dalla forma a uncino. Le fiancate sono sinuose e richiamano i disegni delle nervatutre già apprezzate sul cofano. In coda, invece, la Koleos conferma le sua ferma intenzione a non essere banale, scolpita da forme che si richiamo e ammiccano alle linee proprie delle grandi berline.

Interni della Renault Koleos
Interni della Renault Koleos

Dentro, la Renault Koleos si fa apprezzare per spazi e confort, complici anche i quasi due metri di larghezza (184 cm). Si viaggia al massimo della comodità fino a quattro persone, mentre il quinto passeggero risulta essere un po’ sacrificato. I sedili sono rivestiti in pelle e per chi siede davanti è possibile avere sedute riscaldabili e regolabili elettricamente. I materiali delle finiture sono di ottima qualità anche se peccano un po’ in fantasia. In compenso, lo schermo è ampio (8,7 pollici) e si dota del sistema R-Link 2 al quale bisogna aggiunge il sistema Bose che si porta appresso la bellezza di tredici altoparlanti.

Interessante il sistema di assistenza alla guida Visio System, capace di leggere la segnaletica e di passare autonomamente dalle luci abbaglianti a quelle anabbaglianti. Non dispiace neanche il rilevatore che, posto nel paraurti, permette di accedere al bagagliaio senza l’utilizzo delle mani ma avvicinando semplicemente il piede, utile quando si hanno le braccia occupate. Proprio il baule è uno dei punti di forza dello Sport Utility Vehicle francese, in grado – grazie al sistema Esay Break – di aumentare gli spazi da 498 a 1.706 litri.

Motore e prestazioni

Una sola motorizzazione a disposizione della Renault Koleos, alla quale si assegnano due tipi di trazione: anteriore e integrale. Parlando di motore, in dote allo Sport Utility Vehicle d’oltralpe è destinato un 4 cilindri da 1.995 centimetri cubi di cilindrata e alimentato a gasolio. Il 2.0 litri francese è in grado di sviluppare 175 cavalli di potenza con la coppia massima che si ferma a 380 Newton metri.

Dettagli fanali anteriori
Dettagli fanali anteriori

Qualche differenza, a seconda della trazione, la troviamo alla voce prestazioni. Benché minima. La Koleos in versione 4 X 4 dimostra di essere leggermente meno performante, spingendosi fino ai 204 chilometri orari e accelerando da ferma sino ai cento orari in 10,2 secondi. La sorella a trazione anteriore, invece, è in grado di toccare la punta massima di 205 km/h progredendo da zero a cento in 9,9 secondi. Entrambe, montano cambio automatico X-Tronic.

Renault Koleos: prezzo e consumi

Una motorizzazione, due differenti tipi di trazione, ma anche tre diversi allestimenti: Business, Executive e Initiale Paris. La Renault Koleos è venduta a partire dai 36.650 euro della versione Business con trazione posizionata all’anteriore. Mentre se si preferisce la versione con quattro ruote motrice si devono aggiungere 2.300 euro. Allo stesso modo, le varianti Executive e Initiale Paris sono vendute a partire, rispettivamente, da 38.350 e 42.900 euro.

Tuttavia, né per quanto riguarda i consumi, né per quanto riguarda le emissioni i due diversi tipi di trazione presentato differenze significative. Pur trattandosi di motori diesel, consumano 6,2 (con trazione anteriore) e 6,4 (4 X 4) litri di carburante ogni cento chilometri di strada. Circa 16 chilometri ogni litro di gasolio. Anche le emissioni si presentano sostanzialmente sui medesimi livelli. La versione con quattro ruote motrici arriva a produrre 168 grammi di anidride carboni ogni mille metri percorsi. Grammi di CO2 che scendono a 163 preferendo invece la trazione anteriore.

Video interessanti

  • Campionato Italiano Gran Turismo: tappa a Imola dal 21 al 23 giugno
  • Mini Challenge 2019: Mugello, 4a tappa  (19 - 21 Luglio)
  • Pista Azzurra di Jesolo: descrizione del kartodromo e informazioni utili
  • BMW Serie 8 Coupé: la sportiva di lusso dell’Elica bavarese
  • WSK Euro Series: l'ultima tappa a Adria dal 26 al 29 giugno
  • Riccardo Agostini: biografia e prossimi eventi
  • Adria International Raceway: caratteristiche della pista, cosa vedere e cosa fare
  • Circuito Tazio Nuvolari: descrizione della pista e attività disponibili
  • Ferrari 458 Spider: un sogno a quattro ruote
  • Lamborghini Huracán EVO, evoluzione della specie
  • Pista GoKart di Migliaro: descrizione e informazioni utili
  • BMW M2 Competition, tutta un'altra grinta
  • Consigli utili per la guida in pista
  • Autodromo di Modena: descrizione del circuito e cosa fare
  • Adria Karting Raceway: descrizione ed informazioni utili