Porsche Panamera Turbo e Turbo Sport Turismo: molto più che berline di lusso

Porsche Panamera Turbo

Panamera Turbo è la berlina 4 porte di lusso della casa tedesca Porsche. Dal punto di vista estetico sono d’impatto le dimensioni: ben 5 metri di lunghezza e una larghezza che supera i 2 metri. L’estetica rispetto al precedente modello ha rivisto maggiori cambiamenti sulla zona posteriore grazie ad una firma a led che percorre l’intera larghezza del “sederone” unendo i due gruppi ottici sempre a sviluppo orizzontale.

Sulla parte bassa troviamo invece 4 scarichi incastonati ai lati del paraurti, in alto nella zona del lunotto si estende uno spoiler adattivo con regolazione elettrica. Il frontale è iconico Porsche con i due gruppi ottici arrotondati e con tecnologia full led, passando alla parte più bassa della calandra ci sono delle prese d’aria sempre con geometria sviluppata orizzontalmente. Il taglio laterale della vettura è molto sinuoso e alleggerisce notevolmente le importanti dimensioni della vettura.

Vista posteriore
Vista posteriore

Porsche Panamera Turbo e Sport Turismo: interni

Gli interni di Panamera Turbo sono molto curati come del resto ci si aspetterebbe da una vettura di questo calibro e assemblano diversi materiali (pelle, alcantara e alluminio spazzolato) con un design molto razionale e pulito. Anche la comodità è molto buona fondamentale aspetto viste le concorrenti: l’entrata e la discesa dalla vettura risulta semplice senza ingombri, una volta seduti lo spazio c’è sia per i passeggeri collocati posteriormente sia nella parte anteriore dell’abitacolo, l’unico difetto è il tunnel centrale che rende lo spazio per chi sta seduto al centro molto più ristretto.

Dal punto di vista tecnologico e di optional per chi siede dietro non manca un climatizzatore indipendente con tasti touch screen, prese usb, display touchscreen per la visione di contenuti multimediali e le tendine parasole elettriche. Se saliamo davanti spicca agli occhi la plancia dominata dal tunnel centrale che con la sua forma ascendente domina l’abitacolo e integra oltre alla leva selettrice compatta anche dei tasti touch screen (non molti poiché altri li ritroviamo sul volante, ma comunque funzionali e posizionati in punti strategici e comodi per chi guida).

Il cruscotto è sviluppato anch’esso in orizzontale come molte altre parti della vettura e integra centralmente l’enorme infoteiment da 12 pollici con funzione del lettore schede sim per un ottima connessione wireless con smartphone, tablet e laptop. Sul lato del conducente abbiamo un insieme di strumenti circolari, alcuni analogici (come quello centrale per l’indicazione dei giri motore) e altri digitali (i 4 divisi in 2, ad ambo i lati del centrale analogico che danno molte altre indicazoni come le mappe nel raggiungimento di una destinazione preimpostata).

Infine il bagagliaio è molto capiente rispetto alle concorrenti con ben 520 litri ma ampliabili a 1390 litri totali se si abbattono i sedili posteriori.

Interni della Porsche Panamera Turbo
Interni della Porsche Panamera Turbo

Meccanica, sicurezza e optional

Sono ben tre i modelli Panamera Turbo: Porsche Panamera Turbo, Porsche Panamera Turbo Sport Turismo e Porsche Panamera TurboExecutive. Diamo uno sguardo nel dettaglio ai primi due modelli.

Entrambi montano un cambio PDK doppia frizione a 8 rapporti con le prime 6 marce più sportive mentre la settima e l’ottava sono più di “riposo” con bassi regimi a velocità elevate (ottime per i lunghi tragitti). La trazione adottata è un PTM (Porsche Traction Management) integrale con frizione a lamelle a comando elettronico. Le sospensioni sono pneumatiche adattive a 3 camere e con il 60% in più di volume di espansione dell’aria, è presente inoltre il PDCC Sport e l’asse posteriore sterzante. Le modalità di guida si dividono in “normale”, “SPORT” e “SPORT PLUS”.

I cerchi montati variano dai 19 ai 21 pollici. L’impianto frenante adotta pinze a 6 pistoncini anteriormente e a 4 pistoncini posteriormente con la possibilità dei dischi carboceramici opzionali. Come ulteriori optional son presenti anche i fari matrix full led con PDLS Plus che consentono di ottimizzare l’orientamento del fascio luminoso migliorando la visibilità dove richiesto e diminuirla nei casi di vetture in arrivo. Altro sistema di sicurezza è l’assistente di visione notturna che da informazioni tramite una telecamera infrarossi su pedoni o animali di grossa taglia.

I sistemi di assistenza integrano: ACC regola automaticamente la velocità della vettura in base alla distanza del veicolo che precede, sistema Innodrive che da assistenza al guidatore monitorando lo stile di guida, assistente per cambi corsia, assistente per il mantenimento all’interno della corsia , sistema di avviso curva e il park assistant con telecamera posteriore e surround view.

Il confort all’interno di Panamera Turbo viene garantito anche da dettagli come il tetto panoramico, i sedili con pacchetto memory a 14 o a 18 vie elettrici con funzione di riscaldamento e autoventuilazione, il Bose Surround Sound-System o il Burmester 3D High-End Surround Sound System.

Porsche Panamera Turbo Sport Turismo
Porsche Panamera Turbo Sport Turismo

Entrambi i modelli di Panamera Turbo montano un propulsore anteriore a 8 cilindri con potenza massima di 550cv, un’accelerazione da 0 a 100km/h in 3.8s (3.6s in versione Sport Chrono), velocità massima di 306km/h e coppia di 770Nm. I consumi nell’urbano sono di 14-15 litri per 100km, nell’extraurbano tocca gli 8 litri ogni 100km mentre nel combinato si sfiorano gli 11 litri ogni 100km.

Differenze e prezzi

Le differenze tra Panamera Turbo e Panamera Turbo Sport Turismo si riscontrano sul design del posteriore: nella Sport Turismo quest’ultimo “lievita” perdendo la tipica forma più coupè, fine e leggera ma ottenendo dei benefici in termini di spazio e confort riscontrabili sia all’interno dell’abitacolo che nello spazio dentro al bagagliaio.

I prezzi base sono:

  • Panamera Turbo da 163082 IVA inclusa.
  • Panamera Turbo Sport Turismo da 166010 IVA inclusa.

Video interessanti

  • WSK Euro Series: l'ultima tappa a Adria dal 26 al 29 giugno
  • Ferrari 458 Spider: un sogno a quattro ruote
  • Lamborghini Huracán EVO, evoluzione della specie
  • BMW M2 Competition, tutta un'altra grinta
  • BMW Serie 8 Coupé: la sportiva di lusso dell’Elica bavarese
  • Campionato Italiano Gran Turismo: tappa a Imola dal 21 al 23 giugno
  • Circuito Tazio Nuvolari: descrizione della pista e attività disponibili
  • Pista Azzurra di Jesolo: descrizione del kartodromo e informazioni utili
  • Mini Challenge 2019: Mugello, 4a tappa  (19 - 21 Luglio)
  • Adria International Raceway: caratteristiche della pista, cosa vedere e cosa fare
  • Riccardo Agostini: biografia e prossimi eventi
  • Pista GoKart di Migliaro: descrizione e informazioni utili
  • Autodromo di Modena: descrizione del circuito e cosa fare
  • Consigli utili per la guida in pista
  • Adria Karting Raceway: descrizione ed informazioni utili