Porsche Cayenne: comfort, qualità e sportività

Porsche Cayenne

Un suv che non fa mancare nulla, si chiama Porsche Cayenne. Linee morbide, lisce e arrotondate comandano il design esterno prevalentemente nell’anteriore e nel taglio laterale. Le dimensioni sono di 4.9m di lunghezza, 1.9m di larghezza e un 1.67 di altezza con un peso totale che può variare dai 2060kg ai 2370kg.

Al posteriore la situazione si fa più aggressiva con tagli decisi e tramite l’implementazione dei nuovi gruppi ottici di ultima generazione caratterizzati da una fascia luminosa a led tridimensionale che percorre l’intera larghezza della vettura e dove viene integrato il lettering del Brand tedesco. Poco sotto alla fascia led è presente anche il lettering del modello. Sulla parte bassa abbiamo un paraurti pronunciato e un estrattore dell’aria con integrati gli scarichi di generose dimensioni.

Guardandola a ¾ si crea la visuale di 2 “spalle” poggiate sopra le ruote posteriori che sorreggono montanti e finestrini migliorando la compattezza nella parte finale della vettura ma anche nella vista laterale. Quest’ultima alleggerita grazie a linee filanti e sinuose senza troppi “fronzoli” o eccessive prese d’aria. Sempre lateralmente la linea del tettuccio è discendente terminando in uno spoiler molto sportivo. Anteriormente spiccano invece 3 prese d’aria maggiorate con motivo orizzontale, i gruppi ottici full led matrix a 4 punti luce dalla geometria arrotondata e un cofano con powerdome.

Porsche Cayenne, interni: tanto tanto spazio

Nonostante Porsche sia un brand tipicamente sportivo il confort interno non manca. C’è molto più spazio delle concorrenti: partendo dal bagagliaio abbiamo una capienza di 770 litri che aumenta quando si decide di abbattere i sedili posteriori (che non possono essere abbattuti direttamente dal bagagliaio ma solo entrando dalle portiere posteriori). Lo spazio del bagagliaio è molto regolare consentendo di sfruttare fino all’ultimo cm libero. Per posizionare i bagagli abbiamo appositi ganci e delle retine ai lati per sistemare piccoli oggetti. Molto utili in questo caso le sospensioni elettroniche che possono essere gestite per abbassare e alzare la vettura consentendone una maggiore comodità anche nel carico dei bagagli.

Interni della Porsche Cayenne
Interni della Porsche Cayenne

Passando all’abitacolo se si decide di salire come passeggeri posteriormente si nota subito un’enorme facilità di ingresso e una volta seduti lo spazio per gambe piedi e testa è davvero tanto anche per i più alti e “robusti”. Altra funzione è la possibilità di far slittare avanti/indietro e regolare l’inclinazione dei sedili posteriori (molto utile quando si cerca di avere una maggior capacità di carico sacrificando però la comodità).

Anche se ci si siede nel posto centrale il tunnel non toglie spazio a gambe e piedi. Il clima per l’abitacolo posteriore viene gestito dai comandi touch screen: con funzione bizona e con integrate le funzioni per la ventilazione o riscaldamento dei sedili passeggeri. Si può quindi affermare che la comodità fa da padrona consentendo ottimi viaggi anche di lunghe percorrenze senza nessuna problematica.

Dettagli interni ed ergonomia

L’abitacolo anteriore da una sensazione strana all’olfatto, sembra quasi che la qualità dei materiali voglia essere percepita. Non appena la si tocca con mano si può confermare perfettamente questa sensazione. Si passa da ottima pelle a inserti in alluminio lucido e cuciture tono su tono. Altro aspetto è l’ergonomia davvero migliorata, non si punta dunque solo alla comodità e alla qualità ma anche ad una migliore facilità di utilizzo delle varie funzioni della vettura, con meno tasti ma essenziali e disposti nei punti giusti facilmente raggiungibili alla guida senza incorrere in distrazioni.

I tasti usano una tecnologia touch screen che regala un click fisico dopo aver toccato assicurando così l’effettivo compimento della funzione scelta (rimangono presenti anche tasti fisici come il rotore per la regolazione del volume e i tasti del clima). Al lato guidatore il cruscotto integra sia soluzioni analogiche (con il quadrante centrale per l’indicazione dei giri motore), sia soluzioni digitali con schermi ad ottima risoluzione. Al volante troviamo il rotore per le modalità di guida. Nel tunnel centrale ci sono molti vani abbastanza capienti per riporre oggetti di uso comune.

I sedili anteriori sono a 18 vie elettrici con funzione memory. Si aggiungono inoltre raffinatezze tecnologiche come il visore notturno, la personalizzazione dell’illuminazione interna, le porte a chiusura automatica e a rendere più piacevole il viaggio è anche il sistema audio Burmester 3D High-End Sorround Sound-System.

Il pacchetto optional è davvero infinito e si passa da prezzi ragionevoli del clima a quattro zone e delle cinture di sicurezza colorate (con qualche centinaio di euro) fino a raggiungere prezzi altissimi pari al valore di un’utilitaria come i dischi carboceramici da ben 9000 euro.

Infotainment eccellente ma attenzione, niente Android Auto

L’infotaiment è davvero grande con una diagonale di ben 12 pollici e con integrato l’app Porsche Connect vengono riunite tutte le funzioni di controllo: accesso da remoto alle funzionalità della vettura e configurare la navigazione tramite Navigation Plus che permette di avere un aggiornamento continuo delle mappe in tempo reale. È presente inoltre Apple Car Play che consente tramite la funzione Siri di gestire con dei comandi vocali le chiamate, gli sms e molto altro (come la lettura di notizie di attualità senza dover utilizzare lo smartphone rischiando di distrarsi dalla guida). Ricordiamo che non è però presente Android Auto.

Vista Posteriore
Vista Posteriore

Telaio e sistemi di sicurezza

Passando al lato più tecnico della vettura sono presenti sospensioni adattive a 3 camere o l’asse posteriore sterzante, nonché la regolazione del telaio integrata Porsche 4D-Chassis Control che esegue un controllo sulle 3 dimensioni spaziali calcolando le condizioni di guida migliori e sincronizzando tutti i sistemi del telaio in tempo reale.

La trazione di Cayenne è integrale di serie e le permette di affrontare anche i terreni più ostici. Se si parla invece di sicurezza alla guida abbiamo: l’ACC che permette di regolare automaticamente la velocità della vettura in funzione della vettura che la precede e sistemi per riconoscere pedoni, veicoli o possibili pericoli in tempo reale. La dinamica di guida ricorda molto una 911, veloce ed agile tra le curve, Inoltre gli ammortizzatori con il 60% di aria in più trasmettono un confort alla guida impareggiabile.

Versioni disponibili:

  • Porsche Cayenne: propulsore a 6 cilindri con 340cv di potenza, coppia massima di 450Nm a 5300/6400 giri. Un’accelerazione da 0 a 100 in 6.2s e in 5.9s in modalità Sport Chrono. Prezzo a partire da 78030 euro IVA inclusa.
  • Porsche Cayenne S: propulsore a 6 cilindri con 440cv di potenza, coppia massima 550Nm a 5700/6600 giri al minuto. Un’accelerazione da 0 a 100km/h in 5.2s e in 4.9s in modalità Sport Chrono. Prezzo a partire da 95598 euro IVA inclusa.
  • Porsche Cayenne Turbo: propulsore 8 cilindri con 550cv di potenza, coppia massima 770Nm a 5750/6000 giri al minuto. Un’accelerazione da 0 a 100km/h in 4.1s e in 3.9s in modalità Sport Chrono. Prezzo a partire da 143666 euro IVA inclusa.

Video interessanti

  • WSK Euro Series: l'ultima tappa a Adria dal 26 al 29 giugno
  • Pista Azzurra di Jesolo: descrizione del kartodromo e informazioni utili
  • Adria International Raceway: caratteristiche della pista, cosa vedere e cosa fare
  • Mini Challenge 2019: Mugello, 4a tappa  (19 - 21 Luglio)
  • Adria Karting Raceway: descrizione ed informazioni utili
  • Campionato Italiano Gran Turismo: tappa a Imola dal 21 al 23 giugno
  • Autodromo di Modena: descrizione del circuito e cosa fare
  • Lamborghini Huracán EVO, evoluzione della specie
  • BMW M2 Competition, tutta un'altra grinta
  • Pista GoKart di Migliaro: descrizione e informazioni utili
  • Circuito Tazio Nuvolari: descrizione della pista e attività disponibili
  • Riccardo Agostini: biografia e prossimi eventi
  • Ferrari 458 Spider: un sogno a quattro ruote
  • BMW Serie 8 Coupé: la sportiva di lusso dell’Elica bavarese
  • Consigli utili per la guida in pista