Porsche 911 GT3 e 911 GT RS, tanta aggressività in poco peso

Porsche 911 GT3 e 911 GT RS

Il suo habitat è la pista e lo si riconosce dai molteplici elementi estetici “estremi” che rompono un pochino quella che è la linea pulita ed elegante della classica 911 a cui si è abituati. Ma il risultato è una vettura aggressiva, sportiva e grintosa ai massimi livelli.

Le versioni disponibili sono due: 911 GT3 e 911 GT3 RS. Prima di evidenziare le differenze tecniche di queste due configurazioni sul piano meccanico va evidenziato invece l’aspetto estetico che si accumuna su entrambi i modelli se non per qualche dettaglio in più per la versione RS. Le dimensioni sono di 4.56m di lunghezza, 1.85m di larghezza, 1.27km di altezza e un peso di 1430kg.

Porsche 911 GT3 e 911 GT RS: design esterno

Il frontale è l’iconico Porsche, con i suoi gruppi ottici full led arrotondati ben integrati nella linea della vettura. Sulla parte bassa sono presenti enormi prese d’aria suddivise in 3 zone, due laterali e una centrale (la quale a sua volta è ridivisa in 3 parti). Viene aggiunto anche un estrattore anteriore che ne migliora le prestazioni aerodinamiche. Il cofano è pulito ma nella versione RS è reso più nervoso con due prese d’aria.

Il taglio laterale nella versione GT3 “base” è longilineo e sinuoso, in quello RS le molteplici prese d’aria sia sul passaruota posteriore che su quello anteriore rubano molteplici sguardi.

Al posteriore in entrambi i modelli spicca l’enorme spoiler, elemento distintivo di questa vettura, che fa spazio anche a due ulteriori prese d’aria collocate subito prima del lunotto posteriore. I gruppi ottici sono a led e sviluppati in orizzontale. Sulla parte bassa del “sederone” Porsche oltre all’estrattore troviamo uno scarico sdoppiato centrale e di nuovo altri sfoghi per l’aria.

Dopo questa premessa sulle componenti estetiche è facile intuire le intenzioni di questa vettura sovrastata da elementi richiamanti il carattere puramente pistaiolo e competitivo.

Vista Posteriore
Vista Posteriore

Materiali ed ergonomia senza eguali

Gli interni di Porsche 911 GT3 e 911 GT3 RS sono studiati per essere una “seconda pelle” sul pilota. Tutto deve essere ergonomico e di facile utilizzo per chi la guida che non ha un secondo da perdere nel caso si trovi in pista. A lato guidatore il cruscotto integra 5 strumenti circolari di cui il centrale per l’indicazione dei giri motore. La strumentazione è a colori con uno schermo da 4.6 pollici permettendo di avere sott’occhio costantemente velocità, consumi medi, autonomia residua e temperatura esterna ma son richiamabili anche la gestione del controllo di pressione pneumatici e il cronometro del pacchetto Sport Chrone.

A questo si aggiunge nel caso la si stia utilizzando su strada anche la riproduzione audio, comunicazioni e la cartina del sistema di navigazione. Il sistema “PCM” (Porsche Communication Management) è l’unità di comando centrale con display touch ad alta risoluzione e sensore di prossimità integrato. È un infoteiment che implementa anche entrate AUS, USB, lettore DVD, disco fisso interno e due lettori di schede SD. Inoltre con la tecnologia Bluetooth è possibilie collegare lo smartphone. Disponibile anche il “Conncet Plus” che offre un lettore di schede SIM  con connessione internet wireless e che permette di accedere alla rete della vettura con smartphone, tablet e laptop. È anche presente la possibilità di avere informazioni in tempo reale su traffico e percorso più rapido nel raggiungimento della destinazione preimpostata.

L’abitacolo è dominato da un materiale fondamentale, l’alcantara, ma si trova anche pelle e alluminio spazzolato o tinta argento. L’alcantara viene utilizzato nelle zone dove è richiesta maggior maneggevolezza come la corona del volante ma anche sulla leva selettrice, sulle maniglie delle porte, sui poggiabraccia, nei pannelli porta, sui montanti posteriori e sul coperchio del vano portaoggetti del tunnel.

I sedili sono dei Sportivi Plus che garantiscono un’ottima abitabilità nella guida sportiva grazie ai fianchi rialzati (imbottiti con materiali rigidi) e alla regolazione elettrica. I materiali utilizzati sono pelle nelle fasce laterali, alcantara nera al centro e nei poggiatesta (questi hanno ricamato il lettering “GT3”). Sono disponibili come optional anche i sedili sportivi Plus a 18 vie o i sedili a “guscio” realizzati completamente in materiale sintetico e rafforzato con fibra di carbonio consentendo una riduzione di peso davvero notevole. Infine personalizzabili sono anche le cuciture, con colori a contrasto (stessa dinamica anche per la scritta “GT3” sul poggiatesta).

Il sistema audio è un Sound Package Plus con 8 altoparlanti e 150watt di potenza, è disponibile come optional anche il Sorround-System Bose con 12 altoparlanti e incluso un subwoofer da 100watt e una potenza complessiva da 555 Watt.

Interni della Porsche 911 GT3
Interni della Porsche 911 GT3

Sicurezza al primo posto

La sicurezza è tenuta bene a mente in casa Porsche soprattutto se in questo caso si ha a che fare con vetture dalle alte prestazioni destinate ad un uso frequente in pista.

L’impianto frenante ad esempio adotta pinze a 6 pistoncini all’anteriore e a 4 pistoncini al posteriore realizzate in struttura monoblocco che consente una grande resistenza alla deformazione e alle sollecitazioni. I dischi sono da 380mm con struttura in ghisa e geometria autoventilata garantendo sempre la massima potenza frenante anche in casi di condizioni climatiche avverse.

Sono installati nell’abitacolo degli airbag “full size” per pilota e passeggero. È fornito anche il “POSIP” (Porsche Impact Protection System) che garantisce una sicurezza in caso di impatto laterale nella zona portiere grazie a due airbag su ciascun lato. Altri airbag sono integrati nei fianchi dei sedili per proteggere il torace ma anche nei pannelli porta per la protezione della testa grazie ad un sistema che li attiva dal basso verso l’alto.

È disponibile infine il pacchetto “Clubsport” che comprende un rollbar alloggiato dietro i sedili, una cintura di sicurezza a 6 punti, un estintore e la predisposizione per l’interruttore generale della batteria.

Versioni disponibili

Le principali differenze tra 911 GT3 e 911 GT3 RS le si ritrovano sull’aspetto meccanico:

Porsche 911 GT3

Propulsore boxer da 6 cilindri e 4 litri aspirato con potenza massima di 500cv, accelerazione da 0 a 100km/h in 3.4s e velocità massima di 318km/h. La trazione è posteriore. Il cambio è un doppia frizione PDK che in modalità PDK SPORT consente cambi di marcia molto più aggressivi. Con il cambio manuale sportivo GT a 6 marce (opzionale) le cambiate sono molto brevi e precise aumentando sempre di più l’adrenalina del pilota e allo stesso tempo il piacere di guida. L’accelerazione con quest’ultimo passa a 3.9s e la velocità massima a 320km/h.

La coppia massima è raggiunta a 6000 giri/min con un valore di 460Nm. Il telaio è anch’esso rielaborato migliorando la stabilità di rollio, il beccheggio, le traiettorie e la precisione di sterzata. Non per ultimo anche il confort ha subito un notevole miglioramento consentendo di poter svolgere ulteriori giri pista in tranquillità dal punto di vista fisico. Altro aspetto è l’asse posteriore sterzante che consente differenti angoli di sterzata in situazioni di differente velocità.

Si ottiene un sistema che a basse velocità dirige le ruote posteriori all’esatta direzione contraria di quelle anteriori permettendo una riduzione virtuale del passo della vettura, alle alte velocità il sistema dirige le ruote posteriori nella stessa direzione di quelle anteriori aumentando la stabilità di guida e l’agilità nei cambi di corsia e sorpasso. 911 GT3 monta inoltre cerchi in lega da 20 pollici in lega leggera con serraggio centrale (consente cambio pneumatici più rapido e una riduzione notevole delle masse rotanti). Il prezzo parte da 157580 euro IVA inclusa.

Porsche 911 GT RS
Porsche 911 GT RS

 

Porsche 911 GT3 RS

Propulsore boxer da 6 cilindri e 4 litri aspirato con potenza massima di 520cv, accelerazione da 0 a 100km/h in 3.2s, velocità massima di 312km/h e coppia massima di 470Nm. La trazione è posteriore. Il cambio è un doppia frizione PDK con disponibile la funzione PDK SPORT. Questa RS si spinge alla difficile sfida di ottenere un valore di “cx” più basso possibile: vengono implementate prese d’aria con griglia in titanio, uno spoiler maggiorato rispetto alla 911 GT3 e minigonne laterali più larghe che aumentano la superficie del sottoscocca.

Il telaio è composto da una struttura in alluminio e acciaio che ne mantiene ridotto il peso. Il frontale è sviluppato in poliuretano e fibra di carbonio. I passaruota, il cofano e alcuni elementi dell’abitacolo sono invece realizzati con un materiale sintetico rafforzato da carbonio. Il tetto è in magnesio, il lunotto e i cristalli laterali sono realizzati in vetro leggero dal peso pari al poliuretano e molto resistente a graffi e rotture.

Il rapporto peso potenza totale ottenuto è di 2.75kg/cv. Optional è il pacchetto “Weissach” che consente di ottenere un ulteriore riduzione del peso di 18kg, a ciò si possono combinare dei cerchi in magnesio (optional) riducendo nuovamente il peso di altri 11.5kg. Prezzo a partire da 201378 euro IVA inclusa.

Video interessanti

  • Pista GoKart di Migliaro: descrizione e informazioni utili
  • Circuito Tazio Nuvolari: descrizione della pista e attività disponibili
  • Ferrari 458 Spider: un sogno a quattro ruote
  • Autodromo di Modena: descrizione del circuito e cosa fare
  • Lamborghini Huracán EVO, evoluzione della specie
  • Consigli utili per la guida in pista
  • Adria Karting Raceway: descrizione ed informazioni utili
  • Adria International Raceway: caratteristiche della pista, cosa vedere e cosa fare