Peugeot 108: la citycar compatta agile e giovanile

Peugeot 108

Come la pensionata 107, la Peugeot 108 nasce dalla collaborazione tra le francesi Peugeot e Citroën con la nipponica Toyota. Non a caso, la Citycar parigina condivide più di un particolare con la compagna di bandiera C1 e l’Aygo che invece viene dalla terra del Sol Levante.

Tre ultra compatte che dimostrano una grande attitudine alla guida nel traffico, grazie alle dimensioni maneggevoli (la 108 misura appena 348 cm) che ne esaltano la manovrabilità anche in fase di parcheggio. Diverso il discorso per gli spazi interni. Larga 162 centimetri e alta 146, la più piccola delle Peugeot non fa del confort la prima delle sue virtù. Interessante la versione TOP! con tetto in tela apribile elettricamente e anche in movimento.

Vista frontale
Vista frontale

Peugeot 108: design e interni

Esternamente, le linee della Peugeot 108 riprendono la filosofia delle più recenti vetture della casa di Parigi. Su tutti, spiccano il frontale tondeggiante e le luci diurne al LED. I fari mostrano inoltre il consueto dentino che ritroviamo su tutte le ultime automobili firmate leone rampante, anche se nel caso della 108 questo risulta essere meno pronunciato. Al posteriore, la banda trasversale nera è sostituita da una fascia più ampia che abbraccia l’intero lunotto e dal quale si accede direttamente al baule. Le luci posteriori conservano il consueto disegno a tre graffi, anche se con linee leggermente diverse rispetto alle sorelle di marchio.

Dentro, invece, la Peugeot 108 si presenta ricca di sorprese e altamente personalizzabile. Le linee sono fresche e giovanili, comprese quelle della plancia che ospita lo schermo a cristalli liquidi che, volendo, può essere sostituito da un più tecnologico 7 pollici a tecnologia touch. I materiali non sono di elevatissima qualità e lo spazio è effettivamente ridotto.

Interni della Peugeot 108
Interni della Peugeot 108

Non è possibile viaggiare in più di quattro persone e al completo si viaggia comunque stretti. D’altronde, si tratta di una Citycar che fa della maneggevolezza in città il suo punto forte. Tuttavia, la 108 è disponibile sia a tre che a cinque porte (con un leggero rialzo del prezzo) e quest’ultima garantisce una maggiore agilità nell’ingresso a bordo.

Motore e prestazioni

La Peugeot 108 è disponibile con un’unica motorizzazione. Si tratta del buon 3 cilindri da 1.0 litri e 998 centimetri cubi di cilindrata. Un motore alimentato a benzina e in grado di erogare fino a 72 cavalli di potenza con una coppia massima che si ferma ai 93 Newton metri. La velocità massima si attesta ai 157 chilometri orari, niente di eccezionale ma difficilmente la Peugeot 108 si presterà alla percorrenza di lunghi tratti di strada extraurbana. La capacità di accelerazione si traduce, invece, nei 12,6 secondi impiegati dalla Citycar francese per passare da zero a cento chilometri orari. La trazione è anteriore  e si accoppia a un cambio manuale a cinque ordini di marcia.

Versione TOP!
Versione TOP!

Peugeot 108: prezzo e consumi

Disponibile anche in versione TOP! con tetto in tela estraibile, la Peugeot 108 è disponibile in quattro distinti allestimenti: Active, Allure, Collection e Style. Inoltre, a influire sul prezzo, sarà il numero di porte scelto, tre o cinque. Prezzo base della quattro posti Peugeot sono i 12.480 euro della 108 allestita Active e in modalità tre porte. Oltre tremila euro in meno dei 15.680 della versione 5 porte Collection nella variante TOP! con tetto in tela, che è invece la più costosa.

Consumi ed emissioni sono davvero buoni, specie considerando l’inclinazione prettamente cittadina della Peugeot 108. Si bruciano infatti appena 4,1 litri di benzina per fare cento chilometri di strada, ossia oltre 24 chilometri con un solo litro di carburante. Niente male per una vettura che non si nutre di gasolio. Anche il rilascio di anidride carbonica è contenuto, appena (si fa per dire) 90 grammi di CO2 rilasciati nell’aria ogni mille metri percorsi.

Video interessanti

  • Adria International Raceway: caratteristiche della pista, cosa vedere e cosa fare
  • Circuito Tazio Nuvolari: descrizione della pista e attività disponibili
  • Pista GoKart di Migliaro: descrizione e informazioni utili
  • Lamborghini Huracán EVO, evoluzione della specie
  • Adria Karting Raceway: descrizione ed informazioni utili
  • Pista Azzurra di Jesolo: descrizione del kartodromo e informazioni utili
  • BMW M2 Competition, tutta un'altra grinta
  • Consigli utili per la guida in pista
  • BMW Serie 8 Coupé: la sportiva di lusso dell’Elica bavarese
  • Campionato Italiano Gran Turismo: tappa a Imola dal 21 al 23 giugno
  • Ferrari 458 Spider: un sogno a quattro ruote
  • Autodromo di Modena: descrizione del circuito e cosa fare