Nuova Peugeot e-2008: il B-SUV elettrico per una mobilità a zero emissioni

Peugeot e-2008

Una linea completamente rinnovata assieme ai vantaggi della motorizzazione totalmente elettrica. È questa la formula scelta da Peugeot per rivoluzionare il mercato dei B-SUV, che ha così cercato di sorprendere gli appassionati del settore con una proposta innovativa e accattivante.

La vettura è stata presentata subito dopo l’arrivo della e-208 e si pone come una dichiarazione d’intenti rispetto all’importanza crescente che la casa automobilistica francese vuole destinare all’elettrico. Allo stesso tempo, la e-2008 entra in un mercato che diventa ogni giorno più affollato e che sta passando da una fase di nicchia ad uno stadio di maturità.

Tenendo conto di tutti questi elementi, passiamo a scoprire questa nuova proposta elettrica a partire dalle dimensioni e dallo stile esterno.

Vista Posteriore

Nuova Peugeot 2008: design e dimensioni

Partiamo dalle dimensioni dell’auto, che risultano perfettamente allineate con la versione ad alimentazione tradizionale. La e-2008 è lunga 4,16 metri e possiede un passo di 2,6 metri, mentre il bagagliaio è in grado di ospitare fino a 434 litri di carico. Anche dal punto di vista degli esterni l’auto ricalca il modello a benzina o gasolio, con una linea completamente rinnovata rispetto al modello precedente e molto accattivante.

La e-2008 ripropone quindi gli stessi elementi stilistici, ma presenta alcuni peculiari tratti distintivi in grado di distinguerla dalle versioni ordinarie. Si pensi, ad esempio, alla calandra in tinta con la carrozzeria o al logo del marchio. In questa versione il leone della Peugeot è dicroico, mentre lateralmente è presente il monogramma “e” a sottolineare la presenza della propulsione elettrica.

L’auto presenta inoltre le luci diurne a triplo artiglio in formato LED disponibili normalmente nelle versioni top di gamma, sia davanti che nella parte posteriore. Quest’ultimi donano grande personalità alla vettura e fungono da vero e proprio elemento distintivo. Difficile non restarne ammaliati vedendo l’auto di sera. Anche qui appare inoltre il richiamo alla versione elettrica tramite la scritta e-2008, così come avviene con la “e” laterale.

Interni

Il motore elettrico e le prestazioni delle batterie

Quando si parla di mobilità elettrica, arrivati a trattare il tema del propulsore il discorso si fa ovviamente interessante. Sulla e-2008 quest’ultimo è rappresentato da un innovativo motore da 100 KW e 136 Cavalli di potenza. È inoltre caratterizzato da una coppia di 260 Nm, disponibile con immediatezza in favore del guidatore.

Questo aspetto conferisce all’auto un elevato piacere di guida. Il Suv offre grande comfort durante la marcia grazie alla silenziosità del propulsore, ma garantisce al momento giusto prestazioni brillanti e perfette per chi decide di passare alla guida sportiva. Per quanto concerne invece il lato delle batterie, si tratta di elementi ad alte prestazioni con una capacità da 50 KWh. L’auto è quindi in grado di assicurare un’autonomia fino a 310 Km, ovviamente con zero emissioni. Peugeot ha deciso di garantire la batteria per 8 anni e contemporaneamente per una percorrenza di almeno 160000 chilometri.

Particolarmente interessante appare infine la possibilità di impostare differenti stili di guida, così da modulare le prestazioni sulla base del bisogno. Il guidatore può infatti scegliere tra sport (dove vengono privilegiate le prestazioni), normal (adatta all’utilizzo cittadino) ed eco (pensata per ottimizzare il consumo di batteria).

È presente infine anche la modalità di recupero dell’energia in frenata, che può attivarsi in modo moderato o aumentato. La ricarica delle batterie può essere effettuata anche presso la propria abitazione, tramite una presa elettrica domestica, con un cavo standard fornito al momento dell’acquisto. In alternativa è possibile ricorrere alle colonnine da 100 KW, che consentono di raggiungere l’80% della ricarica in appena 30 minuti.

Ricarica elettrica

Gli interni della nuova e-2008

Dal punto di vista degli interni ci troviamo davanti ad una riproposizione di quelli già disponibili nella versione ad alimentazione tradizionale. Ovviamente il modello elettrico presenta alcune personalizzazioni, a partire dai rivestimenti interni in alcantara grigio gréval e da rifiniture esclusive. La dotazione è quella caratteristica delle versioni top di gamma. Resta da evidenziare l’elevata integrazione tecnologica tra il propulsore elettrico ed i sistemi informativi in favore del guidatore.

Tutte le informazioni sono presenti in tempo reale all’attenzione del conducente sia attraverso il grande touchscreen da 10 pollici, sia tramite il nuovo Peugeot i-Cockpit. Quest’ultimo è caratterizzato da un’affascinante grafica tridimensionale, la quale mostra in modo diretto e immediato la modalità di guida, il livello di batteria e il funzionamento (in tempo reale) della catena di trazione.

Particolarmente interessante risulta infine anche l’integrazione con la APP My Peugeot, che consente di controllare la vettura a distanza abilitando funzionalità molto comode. Si pensi ad esempio alla verifica dei percorsi e delle relative statistiche di consumo della batteria, ma anche alla pianificazione a distanza della ricarica, oppure al precondizionamento termico dell’abitacolo. Insomma, dal punto di vista tecnologico non manca davvero nulla.

Vista frontale

Prezzi e considerazioni finali sulla vettura

Siamo giunti al termine della nostra recensione ed è arrivato il momento di parlare di costi. La versione elettrica di questa vettura è considerata quella “top di gamma”, pertanto il prezzo sarà sicuramente importante. Chi desidera mettere nel proprio box questo  Suv dovrà quindi prepararsi a sborsare un delta considerevole rispetto alla versione d’ingresso con motorizzazione standard.

Detto ciò, al momento non è stato ancora presentato un listino, ma si considera che quest’ultimo potrebbe attestarsi attorno alle 35-40mila euro, per crescere con la scelta degli optional e delle personalizzazioni. Ovviamente rispetto al prezzo gli incentivi statali potrebbero giocare un ruolo importante per abbassare il prezzo di listino e quindi favorire le vendite.

Video interessanti

  • BMW Serie 8 Coupé: la sportiva di lusso dell’Elica bavarese
  • WSK Euro Series: l'ultima tappa a Adria dal 26 al 29 giugno
  • BMW M2 Competition, tutta un'altra grinta
  • Circuito Tazio Nuvolari: descrizione della pista e attività disponibili
  • Campionato Italiano Gran Turismo: tappa a Imola dal 21 al 23 giugno
  • Mini Challenge 2019: Mugello, 4a tappa  (19 - 21 Luglio)
  • Adria International Raceway: caratteristiche della pista, cosa vedere e cosa fare
  • Autodromo di Modena: descrizione del circuito e cosa fare
  • Consigli utili per la guida in pista
  • Lamborghini Huracán EVO, evoluzione della specie
  • Adria Karting Raceway: descrizione ed informazioni utili
  • Pista GoKart di Migliaro: descrizione e informazioni utili
  • Riccardo Agostini: biografia e prossimi eventi
  • Pista Azzurra di Jesolo: descrizione del kartodromo e informazioni utili
  • Ferrari 458 Spider: un sogno a quattro ruote