Nuova Peugeot 2008: il B-Suv compatto stiloso e tecnologico

Nuova Peugeot 2008

Con l’arrivo della nuova Peugeot 2008 la casa automobilistica francese si prepara a compiere un passo in avanti nell’agguerrito mercato dei Suv compatti. L’auto è stata pensata fin dall’inizio per poter competere con le vetture compatte di prestigio proposte in primo luogo dalla concorrenza tedesca, ma non solo.

Il design innovativo si coniuga con una progettazione studiata per avvolgere il guidatore e i passeggeri con un eccellente comfort ed il meglio della tecnologia. Allo stesso tempo i materiali impiegati sono all’avanguardia, così come i propulsori. Quest’ultimi possono infatti pregiarsi persino di una versione completamente elettrica. Insomma, la nuova 2008 affianca alle linee avvolgenti e dinamiche tanta sostanza.

Scopriamola insieme nel nostro nuovo articolo di approfondimento, partendo dalle dimensioni e dal design esterno.

Vista laterale
Vista laterale

Le dimensioni e l’aspetto esterno della nuova Peugeot 2008

Partiamo indicando le misure della nuova 2008. La vettura si sviluppa in 4,3 metri di lunghezza per 1,84 metri di larghezza, mentre l’altezza da terra corrisponde a 1,62 metri. Il segmento di appartenenza è chiaramente quello dei B-SUV, ovvero degli sport utility vehicle compatti. Dal punto di vista del design Peugeot ha fatto un importante cambiamento di paradigma rispetto alla precedente versione, senza però snaturare i punti di riferimento stilistici del marchio.

L’auto appare scultorea e muscolosa, ma resta caratterizzata anche da linee molto moderne. Il frontale è aggressivo. Qui spicca la calandra con al centro il logo del marchio, mentre a lato si distinguono i fari ad artiglio con tecnologia Led e le luci di posizione, che completano il disegno dei proiettori in modo felino. Lateralmente si evidenzia un gioco di linee in grado di esaltare la robustezza dell’auto, con le ampie portiere pensate per semplificare l’accesso alla vettura.

La fiancata appare quindi muscolosa dal punto di vista estetico e pratica da quello funzionale. I grandi passaruote lasciano il posto ad una gommatura importante ed ai cerchi in lega di design. Infine, il posteriore è caratterizzato da un lunotto di dimensioni piuttosto ridotte (che rende essenziale il ricorso ai dispositivi di assistenza per i parcheggi più stretti) e dai fari led orizzontali integrati nel portellone.

Complessivamente l’auto ha saputo rinnovarsi con un aspetto accattivante, moderno ed in linea con la recente evoluzione del design pensata in casa Peugeot. Da segnalare che il nuovo aspetto esteriore dell’auto si accompagna anche all’introduzione di colorazioni personalizzate, come il rosso Elixir, il blu Vertigo e l’orange Fusion.

Interni della Nuova Peugeot 2008
Interni della Nuova Peugeot 2008

I motori disponibili

Per quanto concerne il comparto dei propulsori resi disponibili sulla vettura, sono presenti principalmente tre diverse soluzioni ad alimentazione tradizionale. Il 1.2 PureTech si declina infatti nelle versioni da 100, 130 o 155 cavalli. In alternativa è possibile scegliere l’alimentazione a gasolio con il 1.5 BlueHDi. In questo caso troviamo due diverse versioni da 100 o 130 cavalli. Infine, è possibile optare anche per una versione ad alimentazione elettrica, con un propulsore da 136 cavalli in grado di superare i 300 chilometri di autonomia.

Peugeot dichiara una garanzia sulle batteria di ben 8 anni e contemporaneamente di almeno 160mila chilometri di percorrenza. Risulta inoltre presente la funzione di ricarica rapida, in grado di garantire l’80% della batteria in appena 30 minuti (collegandosi ad una colonnina pubblica da 100 kW). Tutti i motori sono omologati come Euro 6, mentre la versione elettrica è ovviamente ad emissioni zero.

Vista anteriore

Nuova Peugeot 2008: gli interni della vettura e gli allestimenti

Cercando di riassumere gli interni della vettura attraverso un’unica parola emerge il termine “qualità”. L’auto è stata ridisegnata scegliendo l’impiego di materiali e plastiche di alto livello, ed includendo negli allestimenti superiori materiali pregiati come l’alcantara. Particolarmente interessante anche è l’illuminazione interna, resa dinamica da luci d’ambiente regolabili sulla base di otto differenti colorazioni.

ll design della plancia è lineare ed ispirato alla ricerca del comfort e dell’ergonomia. L’abitacolo presenta infatti tutto a portata di mano ed offre numerosi portaoggetti e tasche di contenimento di diverse dimensioni, fondamentali per mantenere l’ordine interno. Al centro della plancia spicca il monitor touchscreen, dal quale può essere gestito tutto il sistema di infotainment, mentre le altre regolazioni sono controllabili attraverso gli ormai noti tasti “a pianoforte”.

Di particolare interesse c’è poi il virtual cockpit presente nelle versioni di livello superiore, caratterizzato da un’avveniristica grafica tridimensionale. Nelle dotazioni di aiuto alla guida troviamo poi il Drive Assist, in grado di assistere il guidatore integrandosi con il sistema di mantenimento in corsia e con il cruise control adattivo.

Per i parcheggi più difficili c’è il park assist, mentre frontalmente è presente il radar per la frenata automatica e d’emergenza (pensato per proteggere anche pedoni e ciclisti). Infine, il sistema multimediale si integra con i due principali OS mobili, grazie alla predisposizione per Apple CarPlay e Android Auto.

Dettagli fanali

Prezzo e considerazioni finali

Siamo giunti al termine della nostra recensione ed è arrivato il momento di parlare di prezzi. La nuova Peugeot 2008 sarà disponibile a partire dall’inizio del 2020. Al momento non è ancora presente un listino ufficiale, però si parla già di un prezzo di partenza attorno alle 19-20mila euro, per salire ovviamente in base all’allestimento. Diverso il caso della versione elettrica, che dovrebbe attestarsi attorno alle 35-40mila euro. Come sempre in questo caso giocheranno un ruolo importante gli incentivi statali.

Video interessanti

  • Riccardo Agostini: biografia e prossimi eventi
  • BMW M2 Competition, tutta un'altra grinta
  • Mini Challenge 2019: Mugello, 4a tappa  (19 - 21 Luglio)
  • Autodromo di Modena: descrizione del circuito e cosa fare
  • WSK Euro Series: l'ultima tappa a Adria dal 26 al 29 giugno
  • Adria Karting Raceway: descrizione ed informazioni utili
  • Adria International Raceway: caratteristiche della pista, cosa vedere e cosa fare
  • Ferrari 458 Spider: un sogno a quattro ruote
  • Consigli utili per la guida in pista
  • BMW Serie 8 Coupé: la sportiva di lusso dell’Elica bavarese
  • Circuito Tazio Nuvolari: descrizione della pista e attività disponibili
  • Pista GoKart di Migliaro: descrizione e informazioni utili
  • Pista Azzurra di Jesolo: descrizione del kartodromo e informazioni utili
  • Campionato Italiano Gran Turismo: tappa a Imola dal 21 al 23 giugno
  • Lamborghini Huracán EVO, evoluzione della specie