Mercedes Benz CLA shooting brake: un po’ berlina, un po’ station

La Mercedes Benz CLA shooting brake è l’auto da scegliere quando si ricerca quello spazio in più rispetto ad una più classica CLA ma mantenendo linee sportive, filanti e accattivanti difficili invece da ritrovare nel segmento degli station wagon.

Si posiziona quindi a metà, una vera e propria vettura ibrida dal punto di vista estetico. Rispetto al precedente modello le dimensioni aumentano: si passa da 464cm a 469cm in lunghezza, da 178cm a 183 cm in larghezza, un interasse che passa dai 270cm ai 273cm mentre l’altezza rimane quasi invariata a 144cm.

Aggressività e razionalità

L’esterno prende spunto dal nuovo design Mercedes lanciato già con classe a. Il frontale è infatti molto simile ed è composto da: lo “shark nose”, i due gruppi ottici con integrata tecnologia full led che si sviluppano verso il taglio laterale della vettura e le prese d’aria molto pronunciate dove in quella centrale si posiziona l’enorme logo cromato della casa di Stoccarda. Un frontale accattivante soprattutto per l’effetto tronco che si ottiene quando la si guarda di lato. Ad aumentare questa percezione di aggressività estetica sono anche le nervature in tensione del cofano.

Interni della Mercedes Benz CLA shooting brake

Passando alle fiancate la situazione si attenua con linee filanti, pulite e razionali. Si ritrova una sola nervatura sulla parte bassa e delle minigonne in tinta con la vettura. Il tetto della CLA shooting brake segue una linea già subito discendente a partire dalle portiere posteriori, garantendo più sportività e meno “carico estetico” rispetto ad una normale station wagon.

Se si passa al posteriore, si riprende la filosofia dell’anteriore: “aggressività”, grazie a un paraurti molto pronunciato con integrati gli enormi scarichi (purtroppo finti) e i gruppi ottici con firma a led geometria orizzontale e tagliente.

Mercedes Benz CLA shooting brake: interni

Nell’abitacolo la comodità all’anteriore e al posteriore migliora notevolmente rispetto alla sua versione berlina anche se il tetto discendente crea delle “noie” nell’ingresso per i più alti. Ma una volta seduti la comodità e il confort generale per gambe piedi e testa non manca e si fa sentire rispetto alla sorella.

Il bagagliaio è davvero notevole con ben 500 litri di capienza fa gola a qualsiasi acquirente nella fatidica scelta tra la shooting brake e la versione berlina. L’ergonomia interna è buona consentendo di sfruttare fino all’ultimo cm. Son poi presenti delle reti sulle pareti laterali che consentono di posizionare gli oggetti più piccoli senza perderli all’interno del vano bagagli.

Dettaglio fanale anteriore

Materiali e assemblaggio

I materiali utilizzati sono pregiati e curati nel minimo dettaglio spaziando da finiture in pelle e alluminio lucido o spazzolato. Anche l’assemblaggio è ottimo garantendo un silenzio assoluto fondamentale se si percorrono parecchi km al giorno o se si viaggia frequentemente. Tutto rimanda alla logica di una vettura tedesca premium, ogni elemento è studiato alla perfezione.

Tecnologia ai massimi livelli

Nella parte anteriore dell’abitacolo il design è il medesimo di Mercedes Cla berlina. Sedili avvolgenti e sportivi ma a dominare la plancia è il sistema di infotainment MBUX criticato da molti per l’estetica pacchiana e osannato da altri per la pulizia e la razionalità che crea nella zona del cruscotto. È innegabile però che è un gioiello tech da fare invidia ad altre concorrenti del settore.

Dettaglio bagagliaio

L’infotainment è unito dalla plancia centrale fino al lato guidatore da un’unica struttura orizzontale composta da due schermi da ben 10.25 pollici l’uno. Il sistema è gestito con dei rotori direttamente dal volante o tramite il touchpad collocato nel tunnel centrale. MBUX fornisce Apple Car Play, Android Auto, la gestione vocale tramite “hey mercedes”, la navigazione con mappe 3d integrata dalla realtà aumentata e  molte altre funzioni.

Mercedes Benz CLA shooting brake: motorizzazioni e prezzi

Le motorizzazioni di Cla shooting brake son le medesime della berlina con il cambio automatico a doppia frizione 7G DGT. La versione diesel è un 180 da 116cv mentre i benzina spaziano in: 200 da 163cv, 220 da 190cv e 250 da ben 224cv. La trazione può essere anteriore o integrale 4 matic.

Prezzi e optional sono ancora da definire e saranno disponibili ai primi di settembre quando sarà disponibile sul mercato.

Video interessanti

  • BMW M2 Competition, tutta un'altra grinta
  • WSK Euro Series: l'ultima tappa a Adria dal 26 al 29 giugno
  • Consigli utili per la guida in pista
  • Campionato Italiano Gran Turismo: tappa a Imola dal 21 al 23 giugno
  • Circuito Tazio Nuvolari: descrizione della pista e attività disponibili
  • BMW Serie 8 Coupé: la sportiva di lusso dell’Elica bavarese
  • Mini Challenge 2019: Mugello, 4a tappa  (19 - 21 Luglio)
  • Autodromo di Modena: descrizione del circuito e cosa fare
  • Pista Azzurra di Jesolo: descrizione del kartodromo e informazioni utili
  • Adria International Raceway: caratteristiche della pista, cosa vedere e cosa fare
  • Lamborghini Huracán EVO, evoluzione della specie
  • Adria Karting Raceway: descrizione ed informazioni utili
  • Ferrari 458 Spider: un sogno a quattro ruote
  • Riccardo Agostini: biografia e prossimi eventi
  • Pista GoKart di Migliaro: descrizione e informazioni utili