McLaren 540C: guida travolgente e anima da vera sportiva

McLaren 540C: guida travolgente e anima da vera sportiva

Mettere le mani sul volante della McLAren 540C significa prepararsi alla guida di un vero e proprio bolide, con prestazioni straordinarie ed in grado di garantire forti emozioni. Tutto ciò è il frutto di una progettazione maniacale nell’aerodinamica e nel peso della vettura, che resta contenuto attorno ai 1300 chilogrammi.

Non a caso le prestazioni sono da urlo (così come il prezzo). Mettere questa splendida vettura nel proprio box si conferma infatti una scelta ed un traguardo per pochi. Scopriamo insieme tutti i dettagli al riguardo nel nostro nuovo articolo di approfondimento.

McLaren 540C: dimensioni e design

Per descrivere l’aspetto esteriore di questa vettura partiamo dalle dimensioni. L’auto è lunga 4,56 metri e risulta larga 2,10 metri, mentre l’altezza da terra è di appena 1,20 metri. Quest’ultimo dato lascia già trasparire l’idea della grande sportività di quest’auto, che risulta ben ancorata a terra già da ferma.

Vista posteriore
Vista posteriore

Esteriormente la supercar presenta numerosi richiami allo stile aeronautico, a partire dall’aerodinamica spinta e studiata in ogni singolo e microscopico dettaglio. La forma somiglia a quella del modello 570S, con una fascia frontale ben delineata dalle grandi prese d’aria e più in alto dai fari a goccia. Di fianco le portiere si caratterizzano per l’apertura verso l’alto (una vera e propria chicca) e per la forma a diedri, mentre posteriormente sono presenti i contrafforti volanti aerodinamici che si uniscono a goccia nel parabrezza posteriore.

In questa sezione emergono i grandi fari, che garantiscono a questa parte dell’auto una forte personalità sportiva. In linea generale le forme aggressive e le curve aerodinamiche schiacciano l’auto a terra e garantiscono una sensazione da vera purosangue.

Il motore della 540C

Entrando nel merito della motorizzazione ci troviamo di fronte ad un 3.8 V8 Biturbo in grado di erogare 540 cavalli, come facilmente immaginabile dallo stesso nome della vettura. La velocità massima è fissata a 320 chilometri orari, mentre l’accelerazione da 0 a 100 km prevede un tempo di appena 3,5 secondi. Il consumo medio è di poco superiore ai 9 chilometri per litro.

Vista laterale
Vista laterale

L’estrema leggerezza dell’auto e la doppia frizione sono in grado di garantire una guida da vera supersportiva, ma l’elettronica è indispensabile per chi non ha capacità particolari al volante. Nella modalità normal e sport l’auto consente infatti qualche errore al pilota, aiutandolo con i sistemi di assistenza elettronici alla guida. Ovvio che nel momento in cui si disattivano tali meccanismi di salvaguardia, l’esperienza diventa fondamentale per evitare di creare danni a questo gioiello a quattro ruote.

Nel complesso, il motore consente grandi emozioni anche grazie alla leggerezza della vettura. Il cambio è rapido e ben calibrato, mentre la guida resta sempre entusiasmante. La visibilità ovviamente risente delle caratteristiche tecniche dell’auto, a partire dal motore centrale e dalla limitata altezza da terra, ma è buona per il tipo di auto.

McLaren 540C: gli interni della vettura

Scendere nell’abitacolo di questa vettura è una vera e propria emozione, a partire dal modo in cui si alzano le portiere. L’apertura verso l’alto rende infatti non solo spettacolare, ma anche più semplice l’ingresso a bordo, soprattutto rispetto alle concorrenti che adottano la soluzione più tradizionale.

Interni della McLaren 540c
Interni della McLaren 540c

All’interno il limite è l’altezza (la posizione di guida è rasoterra), ma gli spazi sono ampi e le finiture sono attente e di pregio. A scelta si può optare per la selleria sportiva o in pelle. Sono presenti numerosi portaoggetti ed un ottimo sistema di infotainment. Al pilota è stata dedicata una posizione ergonomica e studiata nel dettaglio, oltre che arricchita da un cruscotto digitale ricco di informazioni sulle prestazioni in corso.

Oltre a ciò, tra i sedili sono posizionati due manettini pensati per impostare lo stile di guida e variare l’assetto dei sistemi di assistenza.

Prezzo e considerazioni finali sull’auto

Siamo giunti al termine della nostra recensione ed è arrivato quindi il momento di parlare di prezzi. Per poter far propria questa vettura bisognerà prepararsi ad investire una cifra importante, come facilmente immaginabile. Il listino parte da circa 168mila euro, ma cresce velocemente all’aggiunta di optional e personalizzazioni.

Basti pensare che la retrocamera costa circa 1400 euro, mentre per i cerchi in ceramica bisogna prepararsi ad aggiungere altri 9500 euro. Detto ciò, l’auto è per veri intenditori e nei parametri di acquisto di una supercar il prezzo resta probabilmente uno degli ultimi dettagli da considerare.

Video interessanti

  • Pista GoKart di Migliaro: descrizione e informazioni utili
  • BMW M2 Competition, tutta un'altra grinta
  • Adria International Raceway: caratteristiche della pista, cosa vedere e cosa fare
  • Autodromo di Modena: descrizione del circuito e cosa fare
  • BMW Serie 8 Coupé: la sportiva di lusso dell’Elica bavarese
  • Circuito Tazio Nuvolari: descrizione della pista e attività disponibili
  • Mini Challenge 2019: Mugello, 4a tappa  (19 - 21 Luglio)
  • Consigli utili per la guida in pista
  • Lamborghini Huracán EVO, evoluzione della specie
  • WSK Euro Series: l'ultima tappa a Adria dal 26 al 29 giugno
  • Pista Azzurra di Jesolo: descrizione del kartodromo e informazioni utili
  • Adria Karting Raceway: descrizione ed informazioni utili
  • Riccardo Agostini: biografia e prossimi eventi
  • Campionato Italiano Gran Turismo: tappa a Imola dal 21 al 23 giugno
  • Ferrari 458 Spider: un sogno a quattro ruote