Range Rover Velar: moderno, spazioso e super tecnologico

Range Rover Velar

Range Rover Velar è un’auto ben proporzionata e che fa particolare affidamento sulle sue linee grintose. Le dimensioni sono di 4.80m di lunghezza, 2.03m di larghezza, 1.67m di altezza e un passo di 2.87m con un peso totale in ordine di marcia di 1884kg.

Range Rover Velar: design esterno

La carrozzeria sembra accovacciata sulle grandi ruote che partono da 18 pollici e possono raggiungere un raggio addirittura di 22 pollici. Il tetto che curva deciso verso il basso e la linea che dal cofano prosegue senza interruzioni fino in coda è come se insieme abbracciassero i finestrini laterali mettendo in evidenza in modo particolare le curvature delle portiere.

Il frontale è l’iconico dei modelli Range Rover con i due gruppi ottici a sviluppo orizzontale, tra i due fari si incastra perfettamente la griglia a trapezio rovesciato disponibile in diverse colorazioni e che nella configurazione nero lucido dona un notevole look aggressivo alla vettura. Sono poi presenti nella parte bassa dell’anteriore anche due prese d’aria a forma quadrilatera con delle lamelle orizzontali sempre in tinta con la griglia della calandra. Infine il cofano rimane pulito da nervature pronunciate e incide sulla parte più esterna la scritta “ranger over”.

Al posteriore continua la filosofia di sportività e aggressività grazie a due gruppi ottici molto simili come forma a quelli anteriori ma leggermente più stilizzati e appiattiti con la caratteristica di essere uniti per l’intera larghezza da un fascio centrale nero lucido nel quale è inciso anche qui il lettering ranger over. La parte bassa della coda è composta da un paraurti sempre in tinta con la griglia e altri particolari dell’auto con integrati ai lati due scarichi cromati a forma quadrilatera.

Vista Posteriore
Vista Posteriore

Range Rover Velar: interni

Passando al bagagliaio, una volta aperto grazie al meccanismo elettroattuato si accede ad un vano molto capiente, ben oltre i 670 litri, superando anche vetture di fascia superiore. Il carico dei bagagli è facilitato grazie alle sospensioni pneumatiche che son gestibili con due pulsanti dentro il vano in modo tale da abbassare o alzare la vettura all’occorrenza. Lo spazio è regolare anche quando si abbattono i sedili e son presenti molti ganci sia sulle pareti che sul fondo. Non manca infine una presa elettrica.

Salire e scendere da Velar è semplicissimo sia per l’altezza da terra che non costringe a rannicchiarsi per entrare sia per i giro-porta molto regolari. Una volta seduti lo spazio per testa, piedi e gambe c’è. Sono presenti bocchette di aerazione sia sul tunnel centrale che sugli angoli dei pannelli porta, il tutto gestibile con uno dei rotori e pulsanti touchscreen, non manca la presa 12v. Sedendosi al centro il confort è simile alle sedute laterali se non per qualche cm in meno di spazio per gambe e piedi. Per rilassarsi è possibile inclinare il divano posteriore elettricamente.

Design moderno e pulito

Se si sale nell’abitacolo anteriore è importante la percezione di qualità che viene garantita da molteplici materiali di rivestimento come pelle, legno, alluminio, fibra di carbonio e addirittura rame. Oltre alle caratteristiche “premium” la sensazione è quella di star seduti in un vero e proprio salotto e tra gli aspetti che rendono ancora più speciale questa Velar sono le “”chicche tecnologiche come i tasti touch sul volante ma soprattutto i due grandi schermi al centro plancia e la strumentazione digitale a lato guidatore che riescono a pulire il design dell’auto rendendo l’atmosfera molto moderna e futuristica ma al tempo stesso non troppo fredda.

Meno in linea con la filosofia e logica della vettura le plastiche sulle parti basse dei pannelli porta e in altre zone dell’abitacolo (nonostante siano di buona fattura). Gli spazi per gli oggetti ci sono e regolari ma nel caso di piccoli oggetti quotidiani si fatica ad avere delle zone accessibili e veloci. Utile poi il braccialetto fornito per poter sbloccare l’auto senza l’ingombro delle chiavi nei casi in cui si faccia sport o altre attività.

Range Rover Velar: tecnologia a non finire

Il sistema di infotainment è caratterizzato dallo schermo superiore da 10 pollici touchscreen ed è possibile inclinarlo elettricamente a piacimento per gestire i riflessi e quindi garantire sempre un ottima visibilità. Tra le varie funzioni è possibile comandare la musica, i contenuti multimediali del telefono e le telecamere sia per il parcheggio che in fuoristrada il tutto anche con la funzione panoramica a 360 gradi che permette di vedere la proiezione in 3D dell’intero veicolo. Da non dimenticare le app Android Auto e Apple Car Play che permettono una perfetta integrazione dello smartphone al sistema di infotainment.

Lo schermo inferiore sempre da 10 pollici gestisce la climatizzazione, il riscaldamento/ventilazione dei sedili, i parametri della trazione integrale e l’altezza da terra. A lato guidatore è invece presente uno schermo da 12.3 pollici con tutte le informazioni necessarie alla guida con in più la funzione di head up display per proiettarle sul parabrezza.

Son presenti poi accessori tech come il sistema di intrattenimento posteriore da 8 pollici integrati nei poggiatesta dotati di due porte usb 3.0, una connessione HDMI, cuffie whitefire e telecomando wireless. Tra le app è inoltre disponibile “remote” che consente di monitorare e interagire con Range Rover Velar dallo smartphone e dallo smartwatch consentendo di avviare il motore a distanza, preimpostare la temperatura interna desiderata, bloccare e sbloccare le portiere, localizzare il veicolo e tenere traccia dei viaggi.

Interni della Range Rover Velar
Interni della Range Rover Velar

Sistemi di sicurezza e di gestione meccanica

La sicurezza alla guida prevede:

Frenata di emergenza: se viene rilevata una possibile collisione a velocità compresa tra 5 e 80km/h con altri veicoli e tra 5 e 60km/h con i pedoni, il sistema di frenata d’emergenza intelligente provvederà ad avvisarti in tempo.

Lane keep assist: il sistema è in grado di rilevare l’allontanamento imprevisto di Range Rover Velar dalla corsia di percorrenza e, per consentire il rientro in careggiata, compie una rotazione dello sterzo.

Sensori di parcheggio anteriori e posteriori: i sensori agevolano le manovre di parcheggio. Essi si attivano selezionando la retromarcia o la relativa funzione sul touch screen. Le immagini visualizzate sullo schermo, unitamente agli avvisi acustici, indicheranno la prossimità dell’auto dagli ostacoli

Telecamera posteriore: migliora la visibilità nelle operazioni di retromarcia. Per offrire assistenza nelle operazioni di parcheggio o aggancio di un rimorchio, sul touch screen vengono visualizzate delle linee che rappresentano Range Rover Velar e la sua traiettoria.

Dal punto di vista meccanico sono presenti:

Differenziale posteriore a bloccaggio attivo: da una maggiore trazione in curva ma anche un migliore tenuta di strada in off road. Tutto ciò grazie ad un ottimo controllo dello slittamento fra le ruote di sinistra e destra sull’asse posteriore.

Low traction launch: distribuisce la coppia equamente tra le ruote posteriori e anteriori massimizzando la trazione, questo in casi di superfici scivolose. È possibile anche trasferire fino al 100% della coppia del motore alle ruote anteriori in casi di condizioni estreme.

Sospensioni pneumatiche: assicurano una perfetta articolazione e posizione delle ruote, riuscendo ad affrontare condizioni di guida proibitive grazie al sistema elettrico che gestisce da sé l’altezza.

Terrain response: È l’ottimizzazione del motore, del cambio, del differenziale centrale e del telaio in base alle caratteristiche del terreno. Si può così selezionare la modalità di guida più idonea.

Assistenza al traino avanzata: permette di controllare la direzione del rimorchio in fase di retromarcia. Utilizzando il selettore rotante mediante i comandi Touch Pro il sistema controlla la sterzata del veicolo per ottenere la traiettoria del rimorchio desiderata.

Hill descent control (HDC): assiste il conducente con una discesa controllata sulle strade con pendenze difficili. Agisce mantenendo una velocità costante e applicando il freno separatamente a ciascuna ruota.

Adaptive dynamics: il sistema assicura una guida uniforme e un controllo ottimale mediante il monitoraggio fino a 500 volte al secondo dei movimenti della carrozzeria e dello sterzo. Il sistema reagisce agli input del conducente e della strada variando continuamente l’assetto degli ammortizzatori, che possono passare da una configurazione estremamente morbida a una altrettanto rigida.

Controllo dinamico della stabilità: interviene in assenza di risposta agli input del conducente, assicura inoltre la guida connessa equilibrata e sicura sia su trada che fuoristrada.

Roll stability control: riduce l’eventualità di ribaltamento e fornisce la capacità di sterzata intorno a un ostacolo o ad un altro utente della strada. Viene monitorato anche il movimento dell’auto e delle forze coinvolte in sterzata per individuare il potenziale rischio di ribaltamento. In caso di rilevamento del rischio, alla ruota anteriore esterna viene applicato il freno in modo da contrastare le forze che riducono la stabilità

Torque vectoring: consente in curva una guida controllata e scattante. Viene distribuita la coppia motrice fra le quattro ruote per una guida sicura e composta.

Vista laterale
Vista laterale

I pacchetti di accessori disponibili

Black exterior pack: viene modificato il colore della griglia, deflettore, copertura del gancio posteriore, scritta sul cofano e finitura portellone in gloss black. Infine la parte inferiore dei retrovisori in gloss black con calotte narvik black.

Premium exterior pack: include finitura della parte centrale e inferiore in narvik black e la lama inferiore in atlas. Il rivestimento inferiore di portiere e soglie, le righe sottili anteriori, laterali e posteriori, l’interno e la copertura del gancio di traino posteriore in narvik black.

Premium black exterior pack: particolari neri che enfatizzano il colore degli esterni. Il nido d’ape della griglia e la presa d’aria sul parafango hanno la finitura gloss black mentre caratteristiche come la fascia del paraurti anteriore, il profilo interno della griglia, le righe sottili anteriori, posteriori e laterali, i paraurti inferiori anteriori e posteriore e le scritte sul cofano e sul portellone in narvik black. Infine i retrovisori sono in gloss black con calotte in narvik black.

Technology pack: fari matrix-laser led, display interattivo e l’head up display.

Dynamic pack: include all terrain progress control, configurable dynamics, adaptive dynamics, terrain response 2 e sospensioni pneumatiche elettroniche.

Altri accessori interni ed esterni

Controllo adattivo della velocità di crociera con steering assist, blind spot assist, frenata d’emergenza ad alta velocità, sorround camera a 360 gradi, park assist, sensori di parcheggio a 360 gradi, monitoraggio del traffico in retromarcia, tetto panoramico, illuminazione interna (configurabile su colore e tonalità), climatizzatore a 4 zone, cassetto portaoggetti refrigerato con serratura, sedili elettrici con 14/20 regolazioni, pedane laterali estraibili e sistema accessori click and go.

Gli allestimenti, motorizzazioni e prezzi

  • Velar: Prezzo a partire da 59500 euro.
  • Velar s: Prezzo a partire da 66300 euro.
  • Velar SE: Prezzo a partire da 70200euro.
  • Velar HSE: Prezzo a partire da 78400 euro.
  • R-dynamic: 1. Prezzo a partire da 63000 euro.
  • R-dynamic S: Prezzo a partire da 69800 euro.
  • R-dynamic SE: Prezzo a partire da 73700 euro.
  • R-dynamic HSE: Prezzo a partire da 81900 euro.
  • Range Rover Velar SVAutobiography Dynamic Edition: Prezzo a partire da 114260 euro.

Le motorizzazioni sono sia diesel che benzina con cilindrate che partono dal 2000 fino al 3000 e potenza da 180cv fino a 380cv.

Video interessanti

  • Consigli utili per la guida in pista
  • Ferrari 458 Spider: un sogno a quattro ruote
  • Autodromo di Modena: descrizione del circuito e cosa fare
  • Pista GoKart di Migliaro: descrizione e informazioni utili
  • Mini Challenge 2019: Mugello, 4a tappa  (19 - 21 Luglio)
  • WSK Euro Series: l'ultima tappa a Adria dal 26 al 29 giugno
  • Lamborghini Huracán EVO, evoluzione della specie
  • Adria Karting Raceway: descrizione ed informazioni utili
  • Pista Azzurra di Jesolo: descrizione del kartodromo e informazioni utili
  • BMW Serie 8 Coupé: la sportiva di lusso dell’Elica bavarese
  • BMW M2 Competition, tutta un'altra grinta
  • Campionato Italiano Gran Turismo: tappa a Imola dal 21 al 23 giugno
  • Circuito Tazio Nuvolari: descrizione della pista e attività disponibili
  • Adria International Raceway: caratteristiche della pista, cosa vedere e cosa fare