Land Rover Discovery: tutta l’anima di un fuoristrada

Land Rover Discovery

Land Rover Discovery, un suv con spiccate qualità da fuoristrada dalle dimensioni imponenti: 4.9m di lunghezza, 2.07 di larghezza, 1.89 di altezza e l’angolo di attacco di 34 gradi. Il design è simile alle sorelle per quanto riguarda il frontale con i due gruppi ottici a sviluppo orizzontale che si estendono fino alla fiancata garantendo maggior visibilità, al centro troviamo invece la griglia tramata a forma trapezoidale rovesciata. Sulla parte bassa c’è una presa d’aria orizzontale a geometria orizzontale. Ulteriori sfoghi sono presenti sui lati esterni ma a sviluppo verticale e di forma sottile. Il cofano rimane pulito con delle leggere nervature e il lettering Discovery.

Sul taglio laterale risalta il parabrezza molto inclinato, la linea di cintura alta, il montante a “C” e lo spoiler che fuoriesce con una linea sportiva. A cambiare notevolmente è il posteriore con due gruppi ottici orizzontali, una linea metallica centrale che li unisce, altro lettering ”Discovery” poco sopra e la parte centrale asimmetrica riconoscibile dalla posizione della targa. Infine sulla parte bassa un paraurti bombato con integrati due scarichi a forma quadrilatera nelle parti esterne.

Land Rover Discovery: interni

Aprendo il portellone (con tecnologia elettroattuata in fase di apertura e chiusura) si accede ad un vano di 1230 litri dove si può davvero caricare qualsiasi oggetto, se si abbattono i sedili si raggiungono ben 2400 litri il tutto con una regolarità dello spazio molto buona e caratterizzata da diversi ganci per poter sistemare i bagagli.

Vista Posteriore
Vista Posteriore

Particolare è anche la pulsantiera collocata nella parete sinistra del vano che consente diverse funzioni come: abbassare/alzare la ribaltina a fine bagagliaio (ha la capacità di reggere fino a 300kg consentendo durante il carico un appoggio stabile e sicuro), abbassare/alzare il vano di carico grazie alle sospensioni pneumatiche, abbattere i sedili (è possibile abbatterli anche dall’applicazione dedicata per lo smartphone) e infine una presa 12v.

Design e tecnologia di bordo

Salendo nell’abitacolo anteriore si nota un design razionale a partire dalla linea del volante, il quale nasconde molteplici funzioni come la possibilità di riscaldarlo e altri tasti per gestire sia l’infoteiment che il sistema multimediale presente al centro dei quadranti analogici. Il sistema infoteiment si ritrova al centro della plancia ed è da 10 pollici con tecnologia touchscreen. È disposto in linea orizzontale e il menù è semplice, intuitivo, fluido e si affida ad un impianto audio Meridian Sorround. Non mancano le applicazioni per la connessione smartphone come Android Auto e Apple Car Play. Con Connect Pro ci sono una serie di funzioni di navigazione come le info sul traffico in tempo reale, la disponibilità di parcheggi con relativi prezzi e il servizio “protect” che da automaticamente i servizi di soccorso in caso di incidente.

Sulla parte bassa sono poi presenti due rotori per la gestione del clima che a sua volta può essere comandato anche dal sistema infoteiment. Il tunnel centrale è molto elegante e presenta sulla parte più alta il rotore per la gestione del cambio. Infine non mancano moltissimi vani portaoggetti studiati in punti strategici come dietro al clima automatico bizona (anche nei pannelli porta ci sono delle tasche capienti). Sotto al bracciolo sono presenti porte usb, prese 12v e un vano profondo. Per i passeggeri posteriori è disponibile il pacchetto di intrattenimento con due schermi da 8″ integrati nei poggiatesta. Ogni schermo è controllato in modo indipendente. Dispone di due porte USB 3.0, una connessione HDMI e Mobile High-Definition Link che supporta la maggior parte degli smartphone, dei tablet e di altri dispositivi. Sono forniti inoltre due set di cuffie WhiteFire®1 connesse e un telecomando wireless.

Interni della Land Rover Discovery
Interni della Land Rover Discovery

Land Rover Discovery: allestimenti disponibili

  • S: a partire da 61300 euro.
  • SE: a partire da 65500 euro.
  • HSE: a partire da 75200 euro.
  • HSE LUXURY: a partire da 83100 euro.
  • NUOVA LANDMARK EDITION: a partire da 69600 euro.

Optional

Tra i vari accessori disponibili sono presenti:

Dynamic design pack: l’esclusivo design del paraurti anteriore accentua la sportività degli esterni. Ad aggiungere carattere all’auto contribuiscono i particolari Narvik Black, tra cui l’esclusiva griglia a nido d’ape, i deflettori e la scritta Discovery sul cofano e sul portellone. All’interno dell’auto, il micro-piping a contrasto e gli inserti in Titanium Mesh mettono in risalto le tre combinazioni di colori della pelle Windsor.

Performance pack: questo pacchetto ottimizza le prestazioni del telaio e la dinamica di guida tramite una serie di funzioni. Adaptive Dynamics offre un equilibrio ottimale tra guida e controllo, grazie all’ampia gamma di impostazioni degli ammortizzatori a controllo variabile. Insieme alle sospensioni pneumatiche elettroniche, garantisce una guida più stabile e composta. Dall’altro lato, i cerchi da 21″ con pneumatici estivi, i freni da 20″ e la scatola di rinvio a velocità singola ottimizzano l’esperienza su strada.

Cerchi: in base al modello scelto, Discovery include un’ampia gamma di opzioni per i cerchi (da 19″ a 22″), di stili e finiture. Le finiture disponibili includono Silver, Diamond Turned, Gloss Black e Dark Satin Grey. Tutte le opzioni sono state progettate e realizzate per consentirti di distinguerti dalla massa.

Vista laterale
Vista laterale

I sistemi di assistenza e sicurezza alla guida

Park pack: “park assist” che facilità l’entrata e l’uscita dai parcheggi; “sensori di parcheggio a 360°” che offrono massima sicurezza durante le manovre negli spazi stretti mediante avvisi acustici e visivi che segnalano la vicinanza agli ostacoli; “monitoraggio del traffico in retromarcia” che indica la presenza di auto, pedoni o altri pericoli in avvicinamento.

Drive pack: “controllo adattivo della velocità di crociera” mantiene a distanza di sicurezza dall’auto che precede in caso di rallentamento o frenata di quest’ultima; “frenata di emergenza ad alta velocità” che rileva una potenziale collisione frontale con un’altra auto e avvisa in tempo il conducente ma se il conducente non reagisce l’auto attiva il sistema frenante per ridurre la gravità dell’impatto; “blind spot assist” che nel caso venga rilevata un’altra auto nel punto cieco il sistema mostra una spia di avviso sullo specchietto retrovisore esterno; “riconoscimento dei segnali stradali con limtatore di velocità adattivo” che mantiene il conducente costantemente informato sui limiti di velocità e i divieti di sorpasso nel quadro strumenti.

Motorizzazioni

Le motorizzazioni disponibili sono:

  • 2.0l Sd4 INGENIUM DIESEL da 240cv
  • 2.0l si4 INGENIUM BENZINA da 300cv

Video interessanti

  • Pista Azzurra di Jesolo: descrizione del kartodromo e informazioni utili
  • Pista GoKart di Migliaro: descrizione e informazioni utili
  • Mini Challenge 2019: Mugello, 4a tappa  (19 - 21 Luglio)
  • Adria International Raceway: caratteristiche della pista, cosa vedere e cosa fare
  • Consigli utili per la guida in pista
  • Adria Karting Raceway: descrizione ed informazioni utili
  • Campionato Italiano Gran Turismo: tappa a Imola dal 21 al 23 giugno
  • BMW M2 Competition, tutta un'altra grinta
  • Autodromo di Modena: descrizione del circuito e cosa fare
  • BMW Serie 8 Coupé: la sportiva di lusso dell’Elica bavarese
  • Lamborghini Huracán EVO, evoluzione della specie
  • WSK Euro Series: l'ultima tappa a Adria dal 26 al 29 giugno
  • Circuito Tazio Nuvolari: descrizione della pista e attività disponibili
  • Ferrari 458 Spider: un sogno a quattro ruote