Hyundai Santa Fe: linee dinamiche, tanto spazio e qualità

Hyundai Santa Fe: linee dinamiche, tanto spazio e qualità

La Hyundai Santa Fe è un’auto moderna e dalle linee eleganti. Risulta allo stesso tempo comoda e spaziosa, in grado così di interpretare il prototipo di sport utility vehicle destinato agli amanti della qualità e delle quattro ruote premium.

Allo stesso tempo si presenta però come una vettura dal prezzo d’ingresso piuttosto elevato e che si va a porre come punto di riferimento in un segmento che risulta ben affollato di proposte. Vediamo insieme quali sono i dettagli in grado di fare la differenza rispetto alla concorrenza con un nuovo articolo di approfondimento.

Hyundai Santa Fe: dimensioni e design

Partiamo dalle dimensioni della Santa Fe, che risulta lunga 4,77 metri per una larghezza di 1,89 metri. L’altezza da terra corrisponde invece a 1,705 metri. Le misure riescono già da sole a far comprendere l’imponenza e la stazza di questo Suv, che si presenta come muscolo e ben piantato a terra. Dal punto di vista del design il frontale appare caratterizzato dalla grande griglia esagonale, contenente al centro il logo della casa automobilistica. I gruppi ottici laterali hanno una forma sportiva, mentre più in basso si trovano i fendinebbia.

Vista posteriore
Vista posteriore

Anch’essi emergono per l’aspetto filante e coerente con le logiche generali di equilibrio. Ampio è anche il cofano anteriore, così come il parabrezza. I due elementi sono pensati per garantire una sicurezza ottimale ai pedoni in caso d’incidente, così come certificato dal massimo punteggio ottenuto nei test dell’euro NCAP. Oltre a ciò, il vetro offre una splendida visione panoramica sulla strada e consente allo stesso tempo di far entrare grande luminosità all’interno dell’abitacolo. La fiancata è alta, massiccia e imponente.

Le ampie portiere presentano una linea centrale che le attraversa in senso orizzontale, donando dinamicità a questa parte della vettura. Da notare i grandi passaruote e la gommatura importante. Il design è arricchito anche dai cerchi in lega, pensati con stile moderno. Tra i dettagli emerge la fascia in plastica in grado di garantire un vantaggio tanto estetico quanto funzionale, vista l’impostazione da Suv.

Infine, la parte posteriore si sviluppa in senso orizzontale. Il lunotto piuttosto piccolo fa da contraltare all’ampio portellone, che integra i gruppi integrati. Al centro troviamo anche la targa, mentre il paraurti si allinea con un fascione in plastica finalizzato a proteggere questa parte della vettura.

Il motore disponibile sulla Santa Fe

Dal punto di vista delle motorizzazioni la Hyundai Santa Fe offre la sola scelta della versione diesel. In particolare, l’auto viene accompagnata da un 2.2 CM3 con potenza da 200 cavalli e 147 KW, La velocità massima raggiungibile corrisponde a 205 chilometri orari, mentre il consumo medio si attesta attorno ai 6,8 litri ogni 100 chilometri.

Il motore risulta adeguato al tipo di vettura e offre manegevolezza e prontezza in fase di accelerazione. Pecca forse in quanto a rumorosità, un dettaglio trascurabile ma da segnalare visto il posizionamento di prezzo. La guida in città resta comoda (anche grazie alla posizione rialzata), mentre una particolare attenzione è richiesta solo negli spazi più ristretti.

Fuori città il motore risponde bene già dai bassi regimi, anche se il cambio automatico è orientato ad una certa morbidezza che contrasta con l’idea di sportività. Infine, in autostrada il motore consente di fare lunghi viaggi senza eccessi di rumorosità.

Interni della Hyundai Santa Fe
Interni della Hyundai Santa Fe

L’abitacolo della Hyundai Santa Fe

Per quanto concerne gli interni ci troviamo di fronte ad un’auto davvero ricca e accogliente. La qualità percepita è di alto standing, a partire dai sedili che risultano comodi e spaziosi. Ampio spazio è disponibile anche attorno alle sedute, mentre il guidatore non avrà particolari problemi a trovare la migliore posizione di guida grazie alle numerose regolazioni. La plancia è caratterizzata da linee ordinate e piacevoli.

Al centro è posizionato l’ampio display del sistema di infotainment, mentre di lato vi sono le bocchette di aerazione del climatizzatore. Più in basso ci sono quindi gli ulteriori pulsanti di regolazione. Il volante presenta i comandi integrati ed il cruscotto ha un accattivante aspetto a doppio cerchio. Nel complesso risulta di immediata lettura e comprensione.

Posteriormente il divano è molto accogliente e facilmente regolabile, garantendo comfort anche al quinto passeggero. Da notare il sistema di scorrimento separato, che permette di spostare la seduta per un’ampiezza fino a 30 centimetri. Infine, tutto l’abitacolo è caratterizzato da una buona dotazione di portaoggetti, che risultano molto utili per mantenere l’ordine interno.

Gli optional e gli allestimenti disponibili sulla Santa Fe

La dotazione offerta con questa vettura risulta già ricca e completa con la versione d’ingresso. Troviamo infatti numerosi airbag, abs, cerchi in lega, il sistema antiarretramento in salita ed i fari ad alta efficienza. Oltre a ciò, la vettura è dotata di sistema start & stop, navigatore satellitare, monitoraggio del superamento involontario di corsia e controllo elettronico di stabilità, ma anche di sensori di parcheggio e servosterzo auto regolabile.

Per chi volesse personalizzare ulteriormente la vettura è possibile procedere verso l’allestimento excellence, che abbina elementi come la telecamera a 360 gradi, il quadro strumenti digitali nel cruscotto o le finiture in pelle.

Vista laterale
Vista laterale

Prezzi e considerazioni finali

Siamo giunti al termine del nostro articolo ed è arrivato quindi il momento di parlare di prezzi. La Hyundai Santa Fe è un Suv moderno, elegante e di alto standing, ma che fa pagare la qualità offerta. Il listino parte da oltre 51mila euro per la versione di base Xprime e prosegue fino ad avvicinarsi alle 60mila euro per la Excellence. Chi è interessato all’acquisto può puntare ad ottenere uno sconto sul listino grazie alle promozioni periodiche, con riduzioni che arrivano a superare le 5mila euro.

Video interessanti

  • Autodromo di Modena: descrizione del circuito e cosa fare
  • Pista GoKart di Migliaro: descrizione e informazioni utili
  • Riccardo Agostini: biografia e prossimi eventi
  • BMW Serie 8 Coupé: la sportiva di lusso dell’Elica bavarese
  • Consigli utili per la guida in pista
  • BMW M2 Competition, tutta un'altra grinta
  • Mini Challenge 2019: Mugello, 4a tappa  (19 - 21 Luglio)
  • Lamborghini Huracán EVO, evoluzione della specie
  • Circuito Tazio Nuvolari: descrizione della pista e attività disponibili
  • Pista Azzurra di Jesolo: descrizione del kartodromo e informazioni utili
  • Adria Karting Raceway: descrizione ed informazioni utili
  • WSK Euro Series: l'ultima tappa a Adria dal 26 al 29 giugno
  • Adria International Raceway: caratteristiche della pista, cosa vedere e cosa fare
  • Campionato Italiano Gran Turismo: tappa a Imola dal 21 al 23 giugno
  • Ferrari 458 Spider: un sogno a quattro ruote