Hyundai i30 wagon: la station compatta, bella e spaziosa

Hyundai i30 wagon

Tra le familiari compatte la Hyundai i30 wagon si ritaglia uno spazio interessante grazie a tante soluzioni concrete (soprattutto dal punto di vista tecnologico) e ad una linea che resta gradevole e moderna.

L’auto cerca di trovare un equilibrio (difficile) tra il dinamismo delle forme e la volontà di garantire comfort e spazio per cinque persone. Per comprendere se riuscirà nell’arduo compito, dovrete attendere il termine di questa recensione. Nel frattempo approfondiamo subito questo modello partendo dalla descrizione del design e dalle dimensioni esterne.

i30 wagon: dimensioni e caratteristiche

Partiamo fornendo le misure chiave riguardanti questa vettura, che risulta lunga 4,585 metri per una larghezza di 1,795 metri ed un’altezza da terra corrispondente a 1,465 metri. I numeri evidenziano una wagon compatta, che risulta non eccessivamente estesa e per questo piuttosto versatile anche in città. Ovviamente l’auto non ha velleità espressamente sportive, ma la linea presenta elementi di dinamicità volte a trasmettere un’estetica piacevole e moderna.

Il frontale si caratterizza per i gruppi ottici filanti e per la calandra esagonale, contenente al centro il logo del marchio e la targa. Più in basso ed a lato spiccano i fendinebbia, mentre il baule anteriore è reso interessante da due linee verticali che ne enfatizzano la forma. Ampio e panoramico il parabrezza, che garantisce buona visibilità dall’interno.

Vista posteriore

La fiancata si distingue per linee decise, moderne e ordinate. I grandi passaruote in tinta carrozzeria ospitano una gommatura che nelle versioni top di gamma può divenire anche importante, assieme a cerchi in lega di effetto. Le portiere risultano ampie e facilitano l’ingresso. Peccato per i finestrini posteriori che si defilano garantendo la purezza estetica della forma ma sacrificando un po’ la visibilità dei passeggeri ed anche quella del guidatore nelle manovre di parcheggio.

Posteriormente la vettura si chiude con un lunotto dalle dimensioni contenute e con un baule piuttosto orizzontale. L’apertura facilita il carico e preserva le forme. I gruppi ottici sono integrati orizzontalmente, mentre la targa è visibile al centro in posizione ribassata.

Le motorizzazioni

Entrando nel merito delle motorizzazioni troviamo due proposte a benzina ed una a gasolio. Nel primo caso si tratta del 1,368 CM3 con potenza da 100 Cavalli e 73 KW. I consumi sono stimati attorno ai 6,5 litri ogni 100 chilometri. La seconda proposta è un 1.000 da 120 cavalli e 88 KW.

I consumi scendono a 5,8 litri ogni 100 chilometri, pur garantendo prestazioni migliori della versione precedente. Infine, la motorizzazione diesel è caratterizzata dal 1598 CM3 con potenza da 116 Cavalli e 85 KW. Il consumo medio scende addirittura a 4,5 litri. Ogni versione proposta è omologata secondo la normativa Euro 6D-Temp.

Interni della Hyundai i30 wagon
Interni della Hyundai i30 wagon

Gli interni della vettura

Parlando di interni quello che spicca è l’abitabilità della Hyundai i30 wagon. I tecnici hanno infatti garantito ampio spazio e comfort per quattro adulti. Il quinto passeggero riesce tutto sommato ad avere una posizione di seduta adeguata anche centralmente, sebbene con tutti i limiti del caso. Ovviamente, il discorso cambia se posteriormente si accomodano due adulti ed un bambino. Il limite principale non resta però quello della dimensione in larghezza, quanto in altezza (considerato anche il profilo filante dell’auto). Le persone più alte della media rischiano infatti di rasentare il tetto dell’auto. Resta da evidenziare l’attenzione per le sedute anteriori, caratterizzate da due sedili ampi e comodi, ma anche sufficientemente rigidi per sostenere la schiena in un viaggio di diverse ore.

Dal punto di vista del design degli interni la plancia è caratterizzata da linee semplici e morbide, in grado di trasmettere una sensazione di ordine che risulta fondamentale per la serenità del guidatore. Tutti i comandi sono a portata di mano, mentre nelle versioni top di gamma spicca il grande touchscreen (da 8 pollici) posizionato centralmente. All’interno raccoglie tutte le funzioni multimediali e del sistema di infotainment, oltre che il navigatore satellitare. Il volante presenta inoltre i comandi integrati e risulta facile da regolare. Ottima risulta anche la visibilità del cruscotto e dei vari indicatori presenti. L’ampio parabrezza anteriore consente inoltre di godersi la strada durante la marcia, mentre un appunto riguarda la visibilità limitata concessa dal lunotto posteriore (soprattutto in fase di parcheggio).

Per quanto concerne il baule, quest’ultimo risulta adeguato e dalle forme regolari (elemento che facilita la disposizione del carico). La capienza è ottima: si parte infatti dai 602 litri standard per arrivare fino a 1650 litri reclinando i sedili posteriori.

Vista laterale

Allestimenti e optional disponibili

Hyundai ha previsto di implementare i migliori ritrovati tecnologici all’interno della vettura. Nella i30 wagon è quindi possibile trovare Abs, controllo elettronico di trazione, retrovisori ripiegabili elettricamente e sensori di pressione dei pneumatici. Risultano presenti anche numerosi airbag oltre al volante regolabile in altezza, al controllo elettronico di stabilità e monitoraggio involontario di superamento in corsia. Infine, nelle versioni top di gamma è presente anche il sistema di avviso contro i colpi di sonno.

Prezzo e considerazioni finali sulla Hyundai i30 wagon

Siamo giunti al termine della nostra recensione ed è arrivato il momento di esplorare il listino, oltre che di arrivare ad un giudizio conclusivo. L’auto è proposta a partire dalle 20950 euro per la versione a benzina da 100 cavalli, mentre si sale a 25150 euro per il modello da 120 cavalli. Il 1.5 diesel è invece disponibile a partire da 27450 euro.

Con le promozioni ricorrenti è inoltre possibile ottenere sconti da diverse migliaia di euro, oltre che finanziamenti a tassi agevolati. Rispetto alle varie versioni la business garantisce probabilmente il miglior rapporto tra prezzo e optionals, disponendo di schermo touchscreen da 8 pollici, climatizzatore automatico bizona e poltrone regolabili elettricamente.

Video interessanti

  • Adria Karting Raceway: descrizione ed informazioni utili
  • Adria International Raceway: caratteristiche della pista, cosa vedere e cosa fare
  • Pista Azzurra di Jesolo: descrizione del kartodromo e informazioni utili
  • Pista GoKart di Migliaro: descrizione e informazioni utili
  • Autodromo di Modena: descrizione del circuito e cosa fare
  • Campionato Italiano Gran Turismo: tappa a Imola dal 21 al 23 giugno
  • WSK Euro Series: l'ultima tappa a Adria dal 26 al 29 giugno
  • BMW Serie 8 Coupé: la sportiva di lusso dell’Elica bavarese
  • Lamborghini Huracán EVO, evoluzione della specie
  • BMW M2 Competition, tutta un'altra grinta
  • Riccardo Agostini: biografia e prossimi eventi
  • Consigli utili per la guida in pista
  • Ferrari 458 Spider: un sogno a quattro ruote
  • Mini Challenge 2019: Mugello, 4a tappa  (19 - 21 Luglio)
  • Circuito Tazio Nuvolari: descrizione della pista e attività disponibili