Hyundai i30 Fastback: la coupé compatta alla conquista del mercato europeo

Hyundai i30 Fastback: la coupé compatta alla conquista del mercato europeo

Hyundai tenta di esprimere il meglio della propria produzione premium con la i30 Fastback. Si tratta di una berlina compatta dalle linee sinuose ed eleganti, pensata per competere con il segmento delle auto dall’animo sportivo e di alto standing. La formula scelta è quella di unire ad un design innovativo tanta tecnologia, oltre ad una dotazione in grado di assicurare comfort e piacevolezza tanto al guidatore quanto ai passeggeri. Il risultato è certamente un’auto affascinante, con un ottimo value for money e con tutte le carte per poter raggiungere risultati di vendita importanti.

Vediamo insieme tutti i dettagli su questa coupé dinamica partendo dalla descrizione degli esterni.

Hyundai i30 Fastback: dimensioni e design

Partiamo come da tradizione con le dimensioni di questa splendida coupé, che risulta lunga 4,335 metri per una larghezza di 1,795 metri. L’altezza da terra è di appena 1,465 metri, un dato che lascia trasparire l’anima sportiva insita nel design. L’auto è omologata per 5 persone e presenta adeguato spazio, anche se con qualche problema per chi è più alto della media. Dal punto di vista estetico spiccano le linee armoniche ed eleganti, che nel frontale si concretizzano in un lungo profilo anteriore ed in gruppi ottici dall’aspetto felino. Centralmente la calandra si sviluppa in una griglia esagonale compatta, che ospita il logo del gruppo automobilistico e la targa. Più in basso si trovano tre prese d’aria sportive (che lateralmente ospitano i fendinebbia).

Vista anteriore
Vista anteriore

Di lato spicca la forma filante, con una silhouette che risulta decisamente più sportiva rispetto alla tradizionale i30. La linea da coupé termina verso il retro con un design a goccia. I grandi passaruote ospitano una gommatura importante e cerchi in lega dal design ricercato, mentre le ampie portiere possiedono forme lineari e da ammiraglia.

Il posteriore assume invece una forma non convenzionale e piuttosto bombata, in grado di differenziare questa coupé al colpo d’occhio rispetto alla concorrenza. Da notare l’ampio parabrezza posteriore ed il baule che si integra terminando con un piccolo spoiler.

Una volta aperto la soglia di carico si mantiene un po’ alta, ma in linea con quanto ci si potrebbe attendere da questo tipo di vettura. Entrando più nel dettaglio, particolare è certamente il portellone, che possiede un accesso dalle forme squadrate. Anche i gruppi ottici si integrano orizzontalmente, mentre la targa è posizionata nella parte bassa (risultando ospitata dal paraurti).

Nel complesso questa cinque porte è contraddistinta da una aerodinamicità e da una forma in grado di dimostrarsi originale e brillante rispetto ai canoni del segmento. L’armonia delle linee è dovuta al frontale slanciato ed al baule che si fonde con i montanti posteriori, esprimendo così forme inedite ed al contempo ordinate.

I motori disponibili

Hyundai ha scelto di offrire due diverse tipologie di alimentazione (benzina e gasolio), che si declinano in tre opzioni. Le prime due partono da un 1400 CM3 benzina con potenza da 140 cavalli e 103 KW. L’auto è in grado di raggiungere i 210 chilometri orari con un consumo medio di 6 litri ogni 100 chilometri. La seconda opzione a benzina è un 2000 CM3 con potenza da 275 cavalli e 202 KW. La velocità massima sale a 250 Km orari, mentre il consumo dichiarato è di 8,3 litri ogni 100 chilometri.

Interni della Hyundai i30 Fastback
Interni della Hyundai i30 Fastback

Una terza soluzione consiste nella motorizzazione a gasolio. Qui Hyundai rende disponibile un 1600 CM3 da 136 cavalli e 100 KW di potenza. La velocità massima sale a 200 chilometri orari, mentre il consumo medio si attesta attorno ad un ottimo 4,7 litri ogni 100 chilometri. Tutte le versioni presentate sono omologate secondo quanto previsto dalla normativa Euro 6D-Temp.

Gli interni della coupé prodotta da Hyundai

Entrando nell’abitacolo si ha immediatamente una sensazione di elevato standing. Lo stile è elegante ed ordinato, mentre le linee risultano pulite e curate. Centralmente spicca lo schermo touch da 8 pollici, vero e proprio fulcro di tutto il sistema multimediale della vettura. Quest’ultimo risulta ben studiato e reattivo. Il resto dei comandi della vettura si posiziona al di sotto dello schermo e delle prese d’aria del sistema di climatizzazione. Ogni comando è accessibile e posizionato in modo ordinato. L’attenzione all’ergonomia si rileva anche nel volante (dotato di comandi integrati). La visuale di guida permette di osservare con facilità il quadro di strumentazione posto nel cruscotto, caratterizzato da due indicatori analogici di immediata lettura e da un computer di bordo centrale da 4,2 pollici.

Dal punto di vista dell’abitabilità la vettura possiede poltrone in grado di sostenere in modo ottimale i passeggeri (su richiesta è disponibile il rivestimento in pelle). Posteriormente il divanetto risulta comodo anche per il quinto passeggero, mentre il vero problema potrebbe risultare lo spazio in altezza ridotto. Ad andare incontro a tale inconveniente sono però solamente le persone alte sopra il metro e 80 centimetri.

Sufficiente (anche se non eccellente) la disposizione dei portaoggetti, forse al di sotto delle aspettative per il tipo di auto. D’altra parte, si tratta dell’unico vero neo visto che siamo davanti ad interni molto curati e caratterizzati dal montaggio certosino. Il bagagliaio parte da 450 litri e si estende fino a 1350 litri con l’abbattimento dei sedili posteriori, garantendo adeguate possibilità di carico.

Vista posteriore
Vista posteriore

Gli allestimenti e gli optional disponibili

Per quanto riguarda le dotazioni, la vettura presenta già di serie numerosi airbag, avviso anti colpo di sonno, climatizzatore automatico bi-zona, schermo touchscreen, controllo elettronico di stabilità, telecamera posteriore e cerchi in lega. Gli allestimenti disponibili sono solo due. Si parte dalla già completa versione business, che può essere arricchita ulteriormente con la style. In questo secondo caso si ottengono anche cerchi da 18 pollici e fari full led, oltre ai sensori di parcheggio anteriori.

Prezzo e considerazioni finali sulla Hyundai i30 Fastback

Siamo giunti al termine della nostra recensione ed è arrivato il momento di parlare di prezzi. La Hyundai i30 Fastback è disponibile nella versione di partenza a circa 24mila euro, per crescere oltre le 28mila euro nella versione Style. Per la versione a gasolio si superano le 29mila euro. Ovviamente i potenziali acquirenti possono verificare le promozioni e gli sconti del momento, che risultano in grado di garantire fino a 4mila euro.

Video interessanti

  • Consigli utili per la guida in pista
  • Mini Challenge 2019: Mugello, 4a tappa  (19 - 21 Luglio)
  • Riccardo Agostini: biografia e prossimi eventi
  • Adria International Raceway: caratteristiche della pista, cosa vedere e cosa fare
  • Autodromo di Modena: descrizione del circuito e cosa fare
  • Lamborghini Huracán EVO, evoluzione della specie
  • BMW Serie 8 Coupé: la sportiva di lusso dell’Elica bavarese
  • Pista Azzurra di Jesolo: descrizione del kartodromo e informazioni utili
  • Campionato Italiano Gran Turismo: tappa a Imola dal 21 al 23 giugno
  • Ferrari 458 Spider: un sogno a quattro ruote
  • Adria Karting Raceway: descrizione ed informazioni utili
  • Circuito Tazio Nuvolari: descrizione della pista e attività disponibili
  • WSK Euro Series: l'ultima tappa a Adria dal 26 al 29 giugno
  • Pista GoKart di Migliaro: descrizione e informazioni utili
  • BMW M2 Competition, tutta un'altra grinta