Patente C: come si consegue, come funziona e quanto costa

Patente C: come si consegue, come funziona e quanto costa

La patente C risulta indispensabile per poter condurre camion e più in generale qualsiasi mezzo di trasporto pesante. Conseguire tale documento consente infatti di mettersi alla guida di tali tipologie di veicoli, pensati per trasportare beni e merci. Ovviamente si tratta di un documento molto richiesto a livello professionale, visti gli evidenti risvolti pratici e lavorativi.

Vediamo insieme tutti i dettagli su come ottenere il documento, su quali sono i mezzi che risulta possibile condurre e su quanto è necessario investire per poter ottenere questa tipologia di patente.

Come si consegue la patente C in Italia

Entriamo nel merito di questa guida e vediamo quindi in che modo si può conseguire la patente di tipo C. Come già detto, si tratta di un documento richiesto soprattutto per motivi lavorativi, pertanto prevede una formazione piuttosto specifica e l’espletamento di diversi passaggi (in particolare se il fine è di eseguire trasporti professionali e non di cose in proprio). Premettiamo inoltre che prima di procedere è ovviamente indispensabile aver conseguito la patente B.

Questa licenza di guida è relativa ai mezzi pesanti
Questa licenza di guida è relativa ai mezzi pesanti

Si parte quindi dal conseguimento della versione minore, ovvero della cosiddetta patente C1. Quest’ultimo documento abilita il guidatore alla guida di camion e veicoli di tonnellaggio limitato. Successivamente è possibile effettuare il passaggio dalla C1 alla C vera e propria. Sarà quindi necessario studiare la parte nozionistica e passare un primo esame teorico, differente da quello relativo alla versione B.

Se si è già titolari della patente ordinaria è possibile effettuare l’esame della C anche a 18 anni, sebbene non è possibile guidare immediatamente tutte le diverse tipologie di camion. Per questo sarà infatti necessario attendere il raggiungimento dei 21 anni di età. Rispetto invece all’età massima di mantenimento della patente C, è prevista una validità di 5 anni rinnovabile fino al raggiungimento del 65esimo anno di età.

Una volta toccata tale soglia anagrafica sarà quindi necessario effettuare il relativo rinnovo su base biennale. Il tutto considerando che per continuare a guidare autotreni tale possibilità viene estesa al massimo fino ai 68 anni, dopo i quali la patente si riduce automaticamente alla versione ordinaria della C.

Requisiti necessari

Oltre a quanto appena esposto, coloro che desiderano conseguire la patente di guida C dovranno dimostrare di possedere anche le altre condizioni fisiche e tecniche di idoneità alla guida. A tal proposito, una volta superato l’esame teorico (cioè il Quiz della patente C), sarà necessario passare un esame pratico. Per sostenerlo è però necessario possedere il foglio rosa, richiedibile a partire dal giorno seguente la maturazione della maggiore età. Superato questo passaggio, risulterà inoltre indispensabile produrre il relativo certificato medico. Espletati tutti questi passaggi, si completa finalmente l’iter per conseguire la patente.

Questa patente si può conseguire a 18 anni ma bisogna aspettare i 21 anni per poter guidare tutti i mezzi.
Questa patente si può conseguire a 18 anni ma bisogna aspettare i 21 anni per poter guidare tutti i mezzi.

Quali mezzi è possibile guidare con la patente C / Mit – UCO

In merito al tipo di mezzi che è possibile guidare una volta conseguita la patente C / Mit – U.C.O., si prendono come riferimento tutti gli autoveicoli destinati al trasporto di cose (ad esempio camion) con pieno carico superiore alle 3,5 tonnellate. Quest’ultimo valore è da considerarsi come tassativo anche qualora siano trainati rimorchi leggeri. Quando la patente C viene conseguita da un autista prima del compimento dei 21 anni, è previsto inoltre un limite di carico fissato a 7,5 tonnellate. Con massa superiore il conducente deve essere comunque in possesso anche della cosiddetta abilitazione CQC della patente, che viene conseguita tramite un corso specialistico di 280 ore (al termine del quale è previsto un ulteriore esame).

Patente C: costo

Come facilmente immaginabile, l’ordine della spesa è superiore a quanto previsto per la patente di tipo B. Infatti, per poter frequentare il corso teorico ed ottenere il foglio rosa è necessario investire 510,00 euro. Le guide della parte pratica costano mediamente 80,00 euro l’ora. Infine, oltre alla marca da bollo da apporre alla pratica (da 14,62 euro) è necessario considerare anche un costo di 95,00 euro per sostenere l’esame teorico e di 145,00 euro per quello pratico.

Video interessanti

  • Autodromo di Modena: descrizione del circuito e cosa fare
  • Adria Karting Raceway: descrizione ed informazioni utili
  • BMW M2 Competition, tutta un'altra grinta
  • Circuito Tazio Nuvolari: descrizione della pista e attività disponibili
  • Consigli utili per la guida in pista
  • Adria International Raceway: caratteristiche della pista, cosa vedere e cosa fare
  • Riccardo Agostini: biografia e prossimi eventi
  • Pista Azzurra di Jesolo: descrizione del kartodromo e informazioni utili
  • BMW Serie 8 Coupé: la sportiva di lusso dell’Elica bavarese
  • Lamborghini Huracán EVO, evoluzione della specie
  • Ferrari 458 Spider: un sogno a quattro ruote
  • Pista GoKart di Migliaro: descrizione e informazioni utili
  • Mini Challenge 2019: Mugello, 4a tappa  (19 - 21 Luglio)
  • Campionato Italiano Gran Turismo: tappa a Imola dal 21 al 23 giugno
  • WSK Euro Series: l'ultima tappa a Adria dal 26 al 29 giugno