Ferrari GTC4Lusso T, potenza a otto cilindri

Ferrari GTC4Lusso T

T come turbo. Anzi, biturbo. Nel 2016 la Ferrari mandava in pensione la FF sostituendola con la GTC4Lusso, un bolide a quattro posti con motore a dodici cilindri aspirato e trazione integrale. Rispetto alla quasi omonima, la Ferrari GTC4Lusso T si rivolge a un pubblico più giovane, probabilmente under 45, che alla trazione integrale preferisce quella posteriore. Diverso anche il propulsore, un otto cilindri dalla potenza di 610 cavalli, mentre rimane invariato il sistema a quattro ruote sterzanti.

Design e interni

La Ferrari GTC4Lusso T è una coupé in pieno stile shooting-brake. Lussuosa dentro e sportiva fuori, complice una forma estremamente allungata che ne esalta l’eleganza e la sensazione di velocità. Stiamo parlando di una vettura che rasenta i cinque metri di lunghezza, mentre il tetto si solleva di appena 138 centimetri rispetto al livello dell’asfalto.

Vista anteriore
Vista anteriore

Un siluro che mantiene le innovazioni proposte per la versione a dodici cilindri, come la nuova presa d’aria all’anteriore e i rivisitati gruppi ottici nella consueta forma a L, tipica delle supercar di Maranello. Sempre presenti gli sfoghi dell’aria a tripla feritoia ricavati su entrambe le fiancate.

All’interno, la Ferrari GTC4Lusso T si presenta estremamente elegante, con sedili in pelle personalizzabili in tre tipologie e dieci rivestimenti diversi. Pelle che va a ricoprire pure la plancia, conferendo all’abitacolo quel lusso sportivo tipico delle vetture di Maranello. Proprio la plancia è uno degli elementi di maggiore interesse di questa quattro posti, grazie al sistema Dual Cockpit che consente la proiezione di contenuti differenziati per conducente (Driver Cockpit) e passeggero (Passenger Cockpit).

Pur non potendosi definire un auto comoda, specie in salita e discesa dalla vettura, la Ferrari GTC4Lusso T si fa apprezzare per il migliorato confort acustico. È infatti maggiore l’isolamento verso l’esterno, senza per questo intaccare la sinfonia dell’otto cilindri biturbo.

Interni della GTC4Lusso T
Interni della GTC4Lusso T

Prestazioni della Ferrari GTC4Lusso T

Come detto, la Ferrari GTC4Lusso T monta un motore a otto cilindri per 3.885 centimetri cubi di cilindrata totale. Un V8 – 90° capace di erogare 610 cavalli alla frequenza di 7.500 giri al minuto. Si tratta di un propulsore analogo a quello montato dalla California T ma con ben cinquanta cavalli in più. Non a caso, il V8 del Cavallino è in grado di portare la Ferrari GTC4Lusso T da zero a cento chilometri orari in 3,5 secondi. Un otto cilindri che trascina la nostra shooting-brake a una velocità superiore ai 320 chilometri l’ora.

L’elettronica è la più sofistica messa a disposizione dagli ingegneri di Maranello. Ci riferiamo al differenziale elettronico E-Diff e più in generale all’eccellente Side Slip Control (SSC). Sistema all’avanguardia a cui si aggiungono la precisione del Cambio F1 doppia frizione a sette marce e la potenza dei freni carboceramici in dotazione a tutte le più recenti vetture del Cavallino.

Dettagli
Dettagli

La Ferrari GTC4Lusso T si presenta come una vettura molto facile da guidare, grazie anche alle quattro ruote sterzanti che la rendono particolarmente agile in curva. Considerevoli anche la tenuta di strada (persino su terreno sconnesso) e la versatilità. Si tratta di una vettura dall’elevata prontezza e guidabilità, un aspetto che ne rende piacevole l’utilizzo anche senza che il motore venga messo alla prova al massimo dei giri.

Prezzo e consumi

Il prezzo della Ferrari GTC4Lusso T è circa 35 mila euro più contenuto rispetto alla versione con motore a dodici cilindri (234.745 contro 270.060 ). Così come sono più morigerati i consumi (12,9 litri ogni cento chilometri rispetto ai 16,1 della GTC4Lusso) e le emissioni (294 grammi di anidride carbonica ogni chilometro rispetto ai 366 dichiarati per la versione a dodici cilindri).

Vista posteriore
Vista posteriore

Scheda tecnica della Ferrari GTC4Lusso T

Lunghezza: 4,922 metri
Larghezza: 1,980 metri
Altezza: 1,383 metri
Peso: 1.740 kg
Passo: 2,990 metri
Carreggiata anteriore: 1,674 metri
Carreggiata posteriore: 1,668 metri

Motore: V8 – 90°
Cilindrata: 3.885cm3
Potenza massima: 449 kW (610 CV) a 7.500 giri al minuto
Regime massimo: 7.500 giri 7 minuto
Cambio: Cambio F1 Doppia Frizione a 7 marce

Accelerazione 0-100 km/h: 3,5 secondi
Accelerazione 0-200 km/h: 10,8 secondi
Velocità massima: 320 chilometri orari

Consumi urbani dichiarati: 21 litri / 100 km
Consumi extraurbani dichiarati: 11,1 litri / 100 km
Consumi medi dichiarati: 12,9 litri / 100 km

Emissioni urbane dichiarate: 477 grammi di CO2 / km
Emissioni extraurbane dichiarate: 253grammi di CO2 / km
Emissioni media dichiarate: 294 grammi di CO2 / km

Video interessanti

  • Mini Challenge 2019: Mugello, 4a tappa  (19 - 21 Luglio)
  • BMW M2 Competition, tutta un'altra grinta
  • BMW Serie 8 Coupé: la sportiva di lusso dell’Elica bavarese
  • Pista GoKart di Migliaro: descrizione e informazioni utili
  • Autodromo di Modena: descrizione del circuito e cosa fare
  • Consigli utili per la guida in pista
  • WSK Euro Series: l'ultima tappa a Adria dal 26 al 29 giugno
  • Campionato Italiano Gran Turismo: tappa a Imola dal 21 al 23 giugno
  • Pista Azzurra di Jesolo: descrizione del kartodromo e informazioni utili
  • Adria Karting Raceway: descrizione ed informazioni utili
  • Lamborghini Huracán EVO, evoluzione della specie
  • Adria International Raceway: caratteristiche della pista, cosa vedere e cosa fare
  • Riccardo Agostini: biografia e prossimi eventi
  • Circuito Tazio Nuvolari: descrizione della pista e attività disponibili
  • Ferrari 458 Spider: un sogno a quattro ruote