Gumball 3000: il rally apre a tutti attraverso un percorso di 3mila miglia

Gumball 3000

Anche quest’anno si è tenuta a giugno la nota manifestazione motoristica Gumball 3000, conosciuta anche come Gumball 3000 Rally. Nel nome si evidenziano già le caratteristiche dell’evento.

Si tratta infatti di una gara motoristica non competitivo all’interno della quale i partecipanti dovranno percorrere 3mila miglia (corrispondenti esattamente a 4828 chilometri). Il tragitto prende forma attraverso normali strade aperte al pubblico, mentre generalmente la durata corrisponde ad una settimana.

Il punto di partenza ed il punto di arrivo sono rappresentati da due città solitamente importanti e riconosciute a livello mondiale, mentre nel mezzo vi sono diversi checkpoint che passano sempre per località di particolare interesse.

Le regole del Gumball 3000

Stante il quadro appena descritto, l’elemento principale che emerge rispetto alla manifestazione è il fatto che non si tratta di un evento agonistico. Non ci sono infatti particolari limiti che legano i partecipanti, così come sono ammesse numerose tipologie di vetture.

Dalle super car alle auto di lusso, fino ai prototipi e alle creazioni più estrose. Non è affatto insolito poter osservare, ad esempio, verniciature pensate ad hoc per la manifestazione. Ogni partecipante è inoltre riconoscibile per il numero identificativo che gli viene assegnato.

Storia e curiosità sull’evento

Gumball 3000 è un evento nato dalla mente di Maximillion Cooper, che in questo modo ha pensato di coniugare all’interno di una singola manifestazione la passione per i motori, per la musica e per il glamour. Nel 1999 parte così la prima manifestazione, caratterizzata da un party esclusivo tenutosi presso il Bluebird Club della capitale britannica.

Per capire l’interesse suscitato fin da subito dall’evento, basti pensare che in quel giorno parteciparono personaggi dello spettacolo come Kate Moss e Dannii Minogue. Il tempo ha poi decretato il successo della manifestazione, anche se comprensibilmente non sono mancate polemiche e nemmeno problemi. Basti pensare all’edizione del 2007, quando la manifestazione fu sospesa per un incidente pochi giorni dopo la partenza.

Nonostante gli alti e bassi, Gumball 3000 ha da sempre catturato l’attenzione dei media e delle celebrità, tanto che ancora oggi risulta un evento seguito con interesse dagli appassionati delle quattro ruote e anche da tanti spettatori che vedono sfrecciare le auto dei partecipanti nelle strade delle proprie città.

Gumball 3000: le info sull’edizione del 2019

In conclusione, può essere interessante fare il punto della situazione in merito ai percorsi delle ultime manifestazioni avvenute di recente. Nel 2016 si è partiti da Dublino per arrivare fino a Bucarest. Il 2017 è stato caratterizzato da un percorso iniziato a Riga e terminato a Mikonos. Nel 2018 si è partiti da Londra e si è arrivati addirittura a Tokio.

Infine, quest’anno il rally più folle ed esclusivo ha festeggiato il proprio ventesimo anniversario partendo da Mykonos ed è arrivato fino a Ibiza (passando anche per la nostra Venezia, che figurava tra i checkpoint di metà percorso).

Video interessanti

  • BMW Serie 8 Coupé: la sportiva di lusso dell’Elica bavarese
  • Adria International Raceway: caratteristiche della pista, cosa vedere e cosa fare
  • Consigli utili per la guida in pista
  • Autodromo di Modena: descrizione del circuito e cosa fare
  • Campionato Italiano Gran Turismo: tappa a Imola dal 21 al 23 giugno
  • Ferrari 458 Spider: un sogno a quattro ruote
  • Pista GoKart di Migliaro: descrizione e informazioni utili
  • Pista Azzurra di Jesolo: descrizione del kartodromo e informazioni utili
  • Lamborghini Huracán EVO, evoluzione della specie
  • BMW M2 Competition, tutta un'altra grinta
  • Circuito Tazio Nuvolari: descrizione della pista e attività disponibili
  • Adria Karting Raceway: descrizione ed informazioni utili