Chevrolet Camaro, un mito lungo sei generazioni

Chevrolet Camaro

Ne è passata di strada (è il caso di dirlo) da quando la Chevrolet Camaro esordiva sul mercato a stelle e strisce nell’ormai lontano 1967. Nel frattempo, la quattro posti di Detroit, è passata attraverso cinque decadi e altrettante generazioni. Fino ad approdare all’attuale sesta, all’esordio nel 2016 e disponibile nelle versioni Coupé e Cabriolet.

Chevrolet Camaro: design e interni

Coperta o en plein air, la Chevrolet Camaro è disponibili in due varianti (Sport e Touring) ma soprattutto a partire da due motorizzazioni che ne definiscono il look esterno. Più sportiva, la versione con motore V8, grazie alla grande griglia con trama a nido d’ape che ne domina il frontale e a cui si accompagna la coppia di prese d’aria che fa capolino dalla bombatura del cofano.

Vista anteriore
Vista anteriore

Nella declinazione Turbo, invece, il paraurti si caratterizza per un’apertura a fasce orizzontali, con un cofano liscio e privo di prese. Stesso discorso per il posteriore, dove lo spoiler della versione V8 sparisce nella declinazione Turbo. Un discorso valido, però, esclusivamente per la Camaro Coupé, mentre la sorella Cabriolet presenta lo spoiler senza distinzione di motorizzazione. Per il resto, le linee sono armoniose e scolpite, con le fiancate notevolmente scavate secondo disegni dalla forte impronta geometrica.

Internamente, la Chevrolet Camaro si connota per un’impronta marcatamente sportiva. Un look total black con i rivestimenti di pelle nera e una tecnologia decisamente all’avanguardia. Particolarmente pregevole, il sistema di navigazione Chevrolet MyLink che fa parte della dotazione di serie. Così come di serie è il display touch screen da otto pollici.

Lasciano un po’ a desiderare le plastiche, considerato anche il fascino della macchina che, tuttavia, guardando al settore di mercato, si fa apprezzare per il prezzo competitivo. Dentro si viaggia comodi a patto di essere in quattro, come da omologazione. Il bagagliaio è da 250 litri nella versione Coupé, mentre con tetto estraibile lo spazio del baule varia da 72 a 208 litri.

Interni della Chevrolet Camaro
Interni della Chevrolet Camaro

Motore e prestazioni

Come già anticipato, la Chevrolet Camaro è pensata a partire da due motorizzazione, alimentate entrambe a benzina. In prima battuta, troviamo un 4 cilindri da 2.0 litri turbo. Un bel motore da 1.998 cc di cilindrata capace di erogare 275 cavalli a 5.500 giri al minuto. Sono invece 400 i Newton metri di coppia massima e va a braccetto con un cambio automatico a 8 rapporti. Ben più potente il V8 da 6.2 litri. Un mostro da 6.162 centimetri cubi di cilindrata che alla voce cavalli dice 453 (a 5.700 giri). La coppia massima arriva a 617 Nm ed è disponibile sia con cambio automatico a 8 marce che manuale a 6 rapporti.

A livello di prestazioni il motore 8 cilindri si dimostra davvero portentoso. La velocità massima è fissata ai 290 orari e nella versione con cambio automatico è in grado di progredire da zero a cento in appena 4,4 secondi. Meno performante il 4 cilindri da 2.0 litri, che arriva a toccare i 240 chilometri l’ora di velocità massima e impiega quasi sei secondi (5,9) per arrivare ai cento all’ora.

Chevrolet Camaro: prezzo e consumi

Considerando nome e prestazioni, la Chevrolet Camaro ha un prezzo decisamente competitivo. Si parte dai 47.230 euro della Coupé in versione Turbo e con allestimento Sport. Un prezzo che è in grado di lievitare, certo, ma senza esagerare. Basti dire che la Cabriolet con motore V8 (e cambio automatico) allestita Touring può essere portata a casa versando qualcosa più di 60.000 euro. Certamente non un’auto economica, ma con un prezzo che risalta nella propria fetta di mercato.

Vista laterale
Vista laterale

A livello di consumi , le differenze emergono a partire dalla motorizzazione, ma una certa influenza è determinata anche dalla scelta della versione, Cabriolet o Coupé, con la scoperta di Detroit che pesa oltre cento chili in più della sorella quasi gemella. Non solo, anche il tipo di cambio è determinante: molto più esoso il manuale a sei rapporti, disponibile esclusivamente nella versione a tetto fisso.

Lasciando parlare i freddi numeri, la Camaro Coupé Turbo consuma 8 litri di benzina nel percorrere cento chilometri di strada. Otto litri che diventano 11,5 nella versione Cabrio con a bordo il poderoso V8. La più dispendiosa? No, ma solo per colpa del cambio manuale. Maggiormente esosa è infatti la Coupé con motore 6.2 litri e cambio a 6 rapporti, che di litri di benzina ne brucia fino a 12,8.

Parlando di emissione, la più ecologica è sempre la Coupé Turbo che rilascia emissioni pari a 181 grammi di anidride carbonica per chilometro di strada. Dall’altra parte dello spettro, troviamo ancora una Coupé ma, come per i consumi, nella versione con motore a 8 cilindri e cambio manuale a sei marce che di grammi di CO2 ne rilascia 292 ogni mille metri percorsi.

Versione Cabriolet
Versione Cabriolet

Video interessanti

  • Pista Azzurra di Jesolo: descrizione del kartodromo e informazioni utili
  • WSK Euro Series: l'ultima tappa a Adria dal 26 al 29 giugno
  • Circuito Tazio Nuvolari: descrizione della pista e attività disponibili
  • Ferrari 458 Spider: un sogno a quattro ruote
  • BMW Serie 8 Coupé: la sportiva di lusso dell’Elica bavarese
  • Mini Challenge 2019: Mugello, 4a tappa  (19 - 21 Luglio)
  • Autodromo di Modena: descrizione del circuito e cosa fare
  • Pista GoKart di Migliaro: descrizione e informazioni utili
  • Lamborghini Huracán EVO, evoluzione della specie
  • Consigli utili per la guida in pista
  • Adria Karting Raceway: descrizione ed informazioni utili
  • Riccardo Agostini: biografia e prossimi eventi
  • Adria International Raceway: caratteristiche della pista, cosa vedere e cosa fare
  • Campionato Italiano Gran Turismo: tappa a Imola dal 21 al 23 giugno
  • BMW M2 Competition, tutta un'altra grinta