L’importanza di una buona manutenzione della propria vettura elettrica

Negli ultimi anni, il settore auto ha visto una fioritura della vendita di veicoli elettrici. Sempre più acquirenti si orientano verso l’acquisto di una vettura green, attratti dalle sue qualità ecosostenibili e dal risparmio economico promesso a lungo termine. Comprare un’auto elettrica significa avere a che fare con un mezzo estremamente diverso dai convenzionali veicoli endotermici, e ciò riguarda anche la manutenzione.

Sebbene sia vero che il numero notevolmente inferiore di componenti meccaniche rende i processi manutentivi meno onerosi, bisogna comunque sfatare un luogo comune: l’impegno e la costanza richiesti nell’effettuare i controlli sono gli stessi. Un’automobile elettrica consentirà certo di risparmiare dal meccanico, ma presenta comunque delle particolari esigenze che non devono essere sottovalutate. Ciò non significa che un mezzo elettrico sia problematico da gestire, ma che sia importante dedicare le giuste attenzioni alle sue parti elettroniche, digitali e computerizzate, che lo caratterizzano e rappresentano il futuro del trasporto privato ecologico.

D’altro canto, la manutenzione dell’auto elettrica dal punto di vista meccanico è resa molto più minimale grazie alla semplicità della composizione del motore, che oltretutto presenta elementi molto resistenti. Non vi sono parti soggette a rapida usura, come le cinghie, o i filtri da sostituire. Pertanto, per quanto concerne il motore, i procedimenti da effettuare regolarmente si identificano come diagnostica, che consiste nel controllare la presenza di codici di errore.

Il punto focale, invece, riguarda la batteria; essa rappresenta il vero cuore pulsante della vettura green, ed è importante controllare periodicamente il suo stato di salute. Proprio per garantire il perfetto funzionamento dei punti nevralgici di un’auto elettrica, BMW offre ai suoi clienti il pacchetto BMW Service Inclusive Mobility, per una corretta manutenzione della propria auto.

L’offerta BMW Service Inclusive Mobility: tutti i vantaggi

Per assicurarsi che i controlli vengano eseguiti in modo attento e con la massima professionalità, è fondamentale scegliere con attenzione a chi affidarsi, anche perché l’esperienza sulla manutenzione delle vetture elettriche è ancora agli esordi e affidarsi nelle mani di centri certificati è la soluzione migliore per la propria sicurezza. Per andare incontro ai clienti, i centri BMW Service mettono a disposizione dei loro clienti l’attrezzatura più innovativa e certificata. La strumentazione corretta è infatti un elemento cardine di una manutenzione eseguita a regola d’arte. Le competenze tecniche e le conoscenze maturate da un personale esperto accompagneranno il guidatore anche oltre la fase di revisione, instaurando un clima di fiducia e collaborazione.

BMW Service, inoltre, promuove proprio in questo periodo un programma di manutenzione pensato apposta per le vetture elettriche: BMW Service Inclusive Mobility. Si tratta di un pacchetto disponibile ad un prezzo particolarmente vantaggioso, attivo fino al 31 dicembre 2021. Questo servizio è attivabile nei centri che aderiscono all’iniziativa, al momento dell’acquisto di un’auto. BMW Service Inclusive Mobility garantisce, per la durata di 4 anni, i servizi di:

    • Controllo del veicolo, il quale comprende la diagnosi del motore e il controllo del suo sistema di raffreddamento, oltre che ovviamente la verifica del pacco batterie.
    • Sostituzione del microfiltro. Il filtro del polline, che si occupa anche di fermare all’esterno le polveri sottili, impedendo loro di entrare nell’abitacolo, deve infatti essere sempre ben funzionante per far sì che l’aria respirata da conducente e passeggeri rimanga pulita.
    • Sostituzione del liquido del circuito freni, un’operazione fondamentale per garantire il corretto funzionamento del circuito idraulico che gestisce la frenata. La sostituzione di questo fluido rientra a pieno titolo tra gli interventi di ordinaria manutenzione che devono essere eseguiti con una certa regolarità, al fine di assicurare al pilota un’esperienza di guida priva di preoccupazioni.

Per questi interventi è prevista l’opzione pick up and delivery, ovvero la possibilità di far prelevare la vettura direttamente da casa propria, senza doverla portare personalmente al centro BMW.
Questo servizio è valido fino al sopraggiungimento della scadenza, a 4 anni dalla data di attivazione, indipendentemente dal chilometraggio percorso.
Il pagamento verrà effettuato nel momento della decisione di aderire all’offerta, dopodiché non verranno richiesti costi aggiuntivi. I clienti (o futuri clienti) BMW interessati, possono calcolare in autonomia un preventivo, basato sulle caratteristiche della propria autovettura (o di quella che intendono acquistare), semplicemente recandosi in fondo alla pagina.

Questa possibilità rappresenta allo stesso tempo una garanzia per i clienti, una prova, da parte dei centri BMW Service, della loro trasparenza e onestà nei prezzi proposti. La professionalità degli operatori BMW assicurerà ai clienti di viaggiare in completa sicurezza, godendosi le prestazioni della propria vettura ecologica nel pieno piacere della guida e nel rispetto dell’ambiente. L’assistenza esclusiva e continuativa verrà cucita su misura per ciascun guidatore e ciascuna macchina, e il personale sarà sempre pronto a illustrare e chiarire tutti i dettagli dell’offerta BMW Service Inclusive Mobility. Per tutti questi motivi, affidare la delicata manutenzione della propria auto elettrica nelle mani esperte dei centri BMW Service è la scelta migliore.

Video interessanti

  • Riccardo Agostini: biografia e prossimi eventi
  • Campionato Italiano Gran Turismo: tappa a Imola dal 21 al 23 giugno
  • BMW M2 Competition, tutta un'altra grinta
  • WSK Euro Series: l'ultima tappa a Adria dal 26 al 29 giugno
  • Consigli utili per la guida in pista
  • Pista GoKart di Migliaro: descrizione e informazioni utili
  • Adria International Raceway: caratteristiche della pista, cosa vedere e cosa fare
  • BMW Serie 8 Coupé: la sportiva di lusso dell’Elica bavarese
  • Adria Karting Raceway: descrizione ed informazioni utili
  • Lamborghini Huracán EVO, evoluzione della specie
  • Autodromo di Modena: descrizione del circuito e cosa fare
  • Ferrari 458 Spider: un sogno a quattro ruote
  • Mini Challenge 2019: Mugello, 4a tappa  (19 - 21 Luglio)
  • Pista Azzurra di Jesolo: descrizione del kartodromo e informazioni utili
  • Circuito Tazio Nuvolari: descrizione della pista e attività disponibili