BMW X5: il SAV moderno e grintoso della casa di Monaco

BMW X5

La quarta edizione della BMW X5 trasmette da subito una sensazione di robustezza e forza, di grinta ed eleganza. Avvicinandosi e gettando uno sguardo all’interno si intuisce la qualità dei materiali e la quantità di tecnologia impiegata. Quest’ultima si può solo intuire, perché si scoprirà che può fare più cose di quante una persona riesca ad immaginare.

Dimensioni e design

Nonostante le generose dimensioni (492 cm di lunghezza, 200 di larghezza e 175 di altezza, con passo di 298 cm), le linee non appesantiscono e l’occhio si perde volentieri ad esplorarne i dettagli. Forme decise, soprattutto nel frontale, si uniscono a tratti più morbidi, con una apprezzabile alternanza. Alcune “spigolature” non fanno mai dimenticare che si tratta di una vettura di carattere.

Vista anteriore
Vista anteriore

Motorizzazioni, prestazioni e consumi

La nuova BMW X5 viene commercializzata in tre versioni, tutte a sei cilindri in linea, trazione integrale e cambio automatico a 8 rapporti:

  • BMW X5 xDrive 40i (allestimenti possibili: business, xline, msport): 3.0 benzina da 340 cavalli, velocità massima di 243 km/h, 0-100 km/h in 5,5 secondi. I consumi sono di 10,4-10,8 l/100 km su ciclo urbano, 7,4-7,7 l/100 km su percorso extraurbano, e di 8,5-8,8 l/100 km su ciclo combinato.
  • BMW xDrive 30d (allestimenti possibili: business, xline, msport): 3.0 diesel da 265 cavalli, velocità massima di 230 km/h, 0-100 km/h in 6,5 secondi. I consumi sono di 6,8-7,5 l/100 km su ciclo urbano, 5,6-6,3 l/100 km su percorso extraurbano, e di 6,0-6,8 l/100 km su ciclo combinato;
  • BMW M50d: 3.0 diesel da 400 cavalli, velocità massima di 250 km/h, 0-100 km/h in 5,2 secondi. I consumi sono di 7,6-8,1 l/100 km su ciclo urbano, 6,3-6,7 l/100 km su percorso extraurbano, e di 6,8-7,2 l/100 km su ciclo combinato.

Secondo il percorso e lo stile di guida, dalla console si può scegliere se condurre in modalità sport, comfort, eco-pro o adaptive, definizioni abbastanza intuitive che avranno conseguenze sul rendimento del motore e quindi anche sui consumi.

Interni della BMW X5
Interni della BMW X5

Nuova BMW X5: gli interni

Se l’esterno ti affascina, l’interno ti conquista completamente: lusso nelle forme, lusso nei materiali e lusso nell’ambient. Luci ambientali, sedili con funzioni massaggio, diffusione di fragranze, sedili e alcuni dettagli in pelle (personalizzabili anche in altri materiali come il legno), un abitacolo degno di un re. Un re che controlla e comanda tutto grazie all’ampio display, alla console principale e ai comandi al volante, è davvero tutto a portata di mano.

Non dimentichiamo il sistema audio surround Diamond Bowers Wilkins che offre una qualità del suono impeccabile. Poco visibile da fuori, ma ben apprezzato dall’interno, il tettuccio che si è fatto leggermente più grande rispetto alla versione precedente. Il bagagliaio ha una capacità di 645 – 1.860 litri.

Sicurezza e tecnologia

La BMW X5 monta il nuovo BMW Operating System 7.0 aggiornabile grazie al Remote Software Upgrade. Si può gestire il veicolo tramite il touchscreen, gesti o comandi vocali.

Si possono avere le quattro ruote sterzanti grazie al sistema Integral Active Steering, ottimo per migliorare la stabilità e facilitare alcune manovre (utile nonostante la presenza dell’assistente di parcheggio che praticamente parcheggia l’auto senza bisogno dell’intervento dell’autista). Esiste anche l’assistente di retromarcia che memorizza le ultime decine di metri percorsi ed esegue la retromarcia in autonomia.

Vista dall'alto
Vista dall’alto

A sostegno della stabilità, il sistema di sospensione agisce su ogni singola ruota per ottenere il miglior bilanciamento in ogni momento, inoltre l’Active Roll Stabilisation compensa le forze laterali durante le sterzate con due motori elettrici che imprimono un’inclinazione opposta. Sensori e telecamere danno il completo controllo dell’interno e dell’esterno, aiutano anche a fermare l’auto in sicurezza in caso di malore dell’autista.

Apertura e avviamento del motore sono possibili tramite smartphone, l’apertura del bagagliaio è possibile anche solo passando un piede sotto al paraurti, con la possibilità di abbassare il livello del veicolo di 4 cm solo premendo un pulsante; parte inferiore e superiore del portellone si aprono separatamente in modo elettrico.

Video interessanti

  • Pista Azzurra di Jesolo: descrizione del kartodromo e informazioni utili
  • Autodromo di Modena: descrizione del circuito e cosa fare
  • Adria Karting Raceway: descrizione ed informazioni utili
  • Mini Challenge 2019: Mugello, 4a tappa  (19 - 21 Luglio)
  • Pista GoKart di Migliaro: descrizione e informazioni utili
  • Ferrari 458 Spider: un sogno a quattro ruote
  • BMW Serie 8 Coupé: la sportiva di lusso dell’Elica bavarese
  • Adria International Raceway: caratteristiche della pista, cosa vedere e cosa fare
  • Circuito Tazio Nuvolari: descrizione della pista e attività disponibili
  • BMW M2 Competition, tutta un'altra grinta
  • Lamborghini Huracán EVO, evoluzione della specie
  • Riccardo Agostini: biografia e prossimi eventi
  • Campionato Italiano Gran Turismo: tappa a Imola dal 21 al 23 giugno
  • Consigli utili per la guida in pista
  • WSK Euro Series: l'ultima tappa a Adria dal 26 al 29 giugno