Aston Martin DBS Coupé: la sportiva “elegante” con un potente motore V12

Aston Martin DBS Coupé: la sportiva "elegante" con un potente motore V12

Tra le auto sportive più eleganti del mercato la DBS Coupé occupa certamente un posto di rilievo, potendo vantare un potente motore e caratteristiche aerodinamiche eccezionali.

Grazie alle peculiari tecniche costruttive Aston Martin ha creato una vettura superleggera, riuscendo a garantire allo stesso tempo degli interni eccezionali per lusso, materiali di pregio impiegati e montaggio. Ne risulta un vero e proprio gioiello a quattroruote, che come tale si impone non solo per la propria bellezza ma anche per il prezzo.

Scopriamo insieme tutti i dettagli su questa vettura partendo dalle dimensioni e dal design esterno.

Vista Posteriore

Aston Martin DBS Coupé: l’esterno della della supercar

Partiamo dalle dimensioni di questa formidabile coupé, che risulta lunga 4,712 metri e alta appena 1,280 metri, mentre la larghezza corrisponde a 1,912 metri. Come si può facilmente intuire dai numeri appena evidenziati, ci troviamo davanti ad una coupé dal profilo aggressivo, felino e schiacciato verso terra.

D’altra parte l’auto è una vera sportiva, studiata per offrire il massimo del piacere di guida e per richiamare gli appassionati del settore. Dal punto di vista estetico il frontale si presenta con una grande griglia anteriore che rasenta la strada e che ospita al centro la targa della vettura. Il baule è reso ancora più aggressivo (nella sua forma già defilata) dall’aggiunta delle nervature sportive e dalla presenza di due prese d’aria centrali.

Spiccano poi con un atteggiamento felino i fari led, mentre nella parte bassa sono presenti due prese d’aria. Lateralmente l’auto si distingue per i grandi passaruote, che ospitano una gommatura importante e cerchi in lega dal design sportivo. Il piccolo finestrino completa la forma a goccia della vettura, che termina con l’ampio lunotto posteriore sfuggente verso il retro.

Qui troviamo lo spoiler integrato nel baule e i gruppi ottici orizzontali. Nella parte bassa spiccano infine i grandi scarichi. Complessivamente siamo davanti ad una forma sinuosa e quasi magnetica. Si tratta infatti di una coupé dalle linee estremamente accattivanti ed allo stesso tempo eleganti. Impossibile quindi non notarla al suo passaggio.

Il motore della DBS Coupé: oltre 700 cavalli di potenza

Per quanto concerne il propulsore messo a disposizione da Aston Martin, con questa vettura ci troviamo di fronte ad un vero e proprio sfoggio di potenza. Il V12 con cilindrata da 5,200 centimetri cubi è infatti in grado di esprimere 725 cavalli e 533 KW di potenza di potenza. Ne conseguono prestazioni da urlo, con una velocità massima fissata a 338 chilometri orari.

Interni della Aston Martin DBS Coupé
Interni della Aston Martin DBS Coupé

Grazie alla leggerezza della vettura, il consumo medio è comunque contenuto attorno ai 12,3 litri ogni 100 chilometri. L’auto risulta omologata come Euro 6.

Il design dell’abitacolo e le dotazioni presenti

Rispetto all’abitabilità, l’Aston Martin DBS Coupé mette ancora una volta in luce l’ottimo lavoro di progettazione compiuto dagli ingegneri. Quest’ultimo si unisce al pregio del montaggio artigianale e della scelta di materiali di elevato standing.

Ne risulta un salotto di altissimo livello, in grado di donare comfort e sensazioni di grande piacevolezza ai passeggeri. Il design non si discosta eccessivamente dalle linee tradizionalmente impiegate nella casa automobilistica negli altri modelli. Così troviamo una plancia caratterizzata dall’ampio tunnel centrale.

Nella parte alta è posizionato lo schermo a scomparsa, mentre più in basso troviamo le bocchette di aerazione del sistema di climatizzazione e gli altri comandi. La posizione di guida è favorita dai sedili sportivi ed avvolgenti, mentre il volante è caratterizzato dall’impostazione sportiva e dai comandi integrati.

Le sedute sono pensate in ogni dettaglio per avvolgere i passeggeri nel lusso, ovviamente sacrificando un po’ di spazio per chi si pone posteriormente. Un compromesso più che comprensibile visto il tipo di auto e l’impostazione da coupé super sportiva.

Per quanto concerne le dotazioni, questa coupé si presenta con una ricchissima dotazione di serie. A partire dai numerosi airbaig per proseguire con il climatizzatore automatico, i cerchi in lega, i retrovisori ripiegabili elettricamente e il navigatore. Importanti anche i sistemi di aiuto alla guida, come il cruise control oppure i sensori di parcheggio e di controllo dei pneumatici.

Vista laterale

Prezzo di listino e considerazioni finali

Siamo arrivati al termine della nostra recensione riguardante questa splendida vettura ed è quindi il momento di trarre le nostre conclusioni al riguardo. Sembra inutile sottolinearlo, ma ci troviamo davanti ad un’auto elegante, potente ed in grado di emanare il massimo fascino. Aston Martin ha prodotto un vero e proprio gioiello, che pur avendo caratteristiche eccezionali può risultare utilizzabile anche nella vita quotidiana (con tutti i limiti del caso).

Ovviamente si parla pur sempre di un’auto per pochi. Per capirlo basta indicare il prezzo di partenza del listino, fissato ad oltre 280mila euro. Una cifra davvero elevata, ma che non scoraggia certamente i pochi fortunati che hanno la possibilità di mettere nel proprio box questa meravigliosa coupé.

Video interessanti

  • Circuito Tazio Nuvolari: descrizione della pista e attività disponibili
  • Mini Challenge 2019: Mugello, 4a tappa  (19 - 21 Luglio)
  • Pista GoKart di Migliaro: descrizione e informazioni utili
  • Ferrari 458 Spider: un sogno a quattro ruote
  • Campionato Italiano Gran Turismo: tappa a Imola dal 21 al 23 giugno
  • Adria International Raceway: caratteristiche della pista, cosa vedere e cosa fare
  • Lamborghini Huracán EVO, evoluzione della specie
  • Consigli utili per la guida in pista
  • Adria Karting Raceway: descrizione ed informazioni utili
  • WSK Euro Series: l'ultima tappa a Adria dal 26 al 29 giugno
  • BMW Serie 8 Coupé: la sportiva di lusso dell’Elica bavarese
  • Autodromo di Modena: descrizione del circuito e cosa fare
  • BMW M2 Competition, tutta un'altra grinta
  • Pista Azzurra di Jesolo: descrizione del kartodromo e informazioni utili
  • Riccardo Agostini: biografia e prossimi eventi